Casi e sentenze di merito

Escluso ogni automatismo tra danno alla salute e diminuzione della capacità di guadagno

In caso di sinistro occorso sul luogo di lavoro, al fine del riconoscimento del danno da perdita di capacità lavorativa specifica, non è sufficiente dimostrare che a seguito del sinistro il danneggiato ha cessato l’attività lavorativa precedentemente svolta, non sussistendo alcun automatismo tra danno alla salute e diminuzione della capacità di guadagno, ma è necessario che il soggetto leso provi che l’invalidità permanente abbia inciso sulle capacità di guadagno, dovendo inoltre dimostrare che sia l’assenza del lavoro, sia la contrazione del reddito siano in rapporto di causa effetto rispetto alla lesione subita (nel caso di specie, l’attore, coinvolto in un incidente in cantiere, ha dedotto di aver dovuto anticipatamente cessare l’attività di carpentiere edile a seguito del sinistro occorso, senza tuttavia provare di aver effettivamente svolto questa specifica mansione).

Leggi dopo