Casi e sentenze di merito

Non è responsabile la P.A. quando l’estensione o la configurazione del bene rendano impossibile l’esercizio di un controllo

01 Aprile 2015 |

Trib. Catania

Responsabilità della P.A.

È configurabile la responsabilità oggettiva della pubblica amministrazione ex art. 2051 c.c. ogni qualvolta il danno cagionato al privato sia in rapporto di causalità con l’omessa o negligente custodia dei beni demaniali, poiché la discrezionalità della p.a. nell’esercizio del suo potere è delimitata dal principio del neminem laedere.

La colpa, presunta ex lege, viene esclusa solo qualora si tratti di beni demaniali sui quali sia esercitato un uso ordinario generale e diretto da parte dei cittadini e quando l’estensione o la configurazione del bene stesso rendano impossibile l’esercizio di un controllo che valga ad impedire l’insorgenza di situazioni di pericolo per i terzi.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >