Focus

La condanna per lite temeraria alla luce dell'ammissibilità nel nostro ordinamento giuridico dei danni punitivi

12 Dicembre 2017 |

Responsabilità processuale aggravata e danno punitivo

Sommario

Le condanne sanzionatorie all'esito della recente pronuncia delle Sezioni Unite | La discriminazione tra risarcimento del danno con funzione punitiva e sanzioni civili | La natura delle ipotesi richiamate: danni punitivi e pene private | La ricostruzione della figura ibrida della condanna, anche d'ufficio, per lite temeraria alla luce di tale discriminazione | Ragioni ontologiche che escludono la natura di pena pecuniaria pura | Conclusioni |

 

L'analisi che segue descrive i profili più rilevanti dell'istituto della responsabilità processuale aggravata, all'esito della novella del 2009, che ha introdotto il terzo comma dell'art. 96 c.p.c.. La portata precettiva della disposizione novellata viene riletta in chiave nomofilattica, ossia nella prospettiva accolta da Cass. civ., Sez. Un. n. 16601/2017 in ordine all'ammissibilità nel nostro ordinamento della categoria delle condanne punitive, seppure a certe condizioni.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >