Focus

La Corte dei Conti si pronuncia sulle prestazioni extra-istituzionali non autorizzate dalla P.A. di appartenenza e obbligo di riversamento del compenso

Sommario

Il generale principio di esclusività del rapporto di pubblico impiego | Segue. Le attività liberamente esercitabili | Natura della responsabilità ex art 53, commi 7 e 7-bis, d. lgs. n. 165/2001: tesi sanzionatoria e risarcitoria a confronto | La tesi risarcitoria e la responsabilità erariale tipizzata non sanzionatoria | La tesi sanzionatoria | La decisione delle Sezioni Riunite | In conclusione |

 

Con la sentenza C. Conti, Sez. Riun., sent., 31 luglio 2019, n. 26/QM, l'Organo intestatario della funzione nomofilattica per la giurisdizione contabile chiarisce definitivamente, da un lato, la natura della responsabilità di cui all'art. 53, commi 7 e 7-bis, d. lgs. n. 165/2001, relativa al mancato riversamento del compenso indebitamente percepito dal pubblico dipendente per prestazioni extra-istituzionali eseguite senza la previa autorizzazione della propria amministrazione di appartenenza, dall'altro, conseguentemente, il rito da applicare in sede contabile per l'accertamento di detta responsabilità. ...

Leggi dopo