Focus

La liquidazione delle spese processuali tra congruità e decoro della professione

Sommario

Il compenso per la prestazione professionale dell'avvocato | La liquidazione delle spese processuali | Il decoro della professione | La motivazione della decisione del giudice | La mancanza di accordo tra le parti sul compenso | Misura delle spese processuali e proporzionalità | In conclusione |

 

La liquidazione delle spese processuali è un tema oggetto di dibattito attuale. I termini decoro della professione di avvocato e congruità della determinazione del compenso dovuto allo stesso riassumono le criticità che la giurisprudenza di legittimità recente ha inteso superare, tentando di ricondurre la quantificazione degli onorari da parte del giudice nell'ambito di operatività dei principi di proporzionalità e ragionevolezza, nonché del criterio di valutazione dell'equità, facendo così assurgere a canoni-guida l'interpretazione dei parametri ex D.M. n. 55/2014 e il valore effettivo della causa, al fine di realizzare l'equo contemperamento degli interessi delle parti coinvolte. Tuttavia, appare d'obbligo una riflessione sulla fondatezza della nozione di equo compenso e sui limiti del potere di reinterpretazione delle norme da parte del giudice.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >