Focus

La liquidazione tabellare milanese del danno non patrimoniale a garanzia di uniformità, eguaglianza e prevedibilità delle decisioni

Sommario

Uniformità ed eguaglianza nella liquidazione del danno non patrimoniale | Metodo tabellare milanese e calcolabilità della sentenza | Nomofilachia e certezza del diritto | La prevedibilità delle sentenze | In conclusione | Guida all'approfondimento |

 

Attraverso l'utilizzo dei criteri standard previsti dalle tabelle milanesi, da adattare al caso concreto, si evitano duplicazioni risarcitorie, operando una valutazione e liquidazione unitaria, equa e integrale del danno non patrimoniale, in armonia con le soluzioni accolte dalle sentenze di San Martino del 2008 e, comunque, in conformità alla dominante opzione ermeneutica adottata dalla successiva giurisprudenza. Gli Autori analizzano i principi di uniformità e di eguaglianza garantiti dal sistema “a punto variabile”, la cui applicazione si pone a tutela anche della prevedibilità delle decisioni.

Leggi dopo