Focus

Lo stato dell’arte sul danno da nascita indesiderata: fattispecie risarcitorie e danneggiati, oneri probatori, profili risarcitori

Sommario

Danno da nascita indesiderata (e sua distinzione dogmatica rispetto al danno da procreazione) | Fallito intervento di interruzione volontaria della gravidanza | Mancata rilevazione di malattie del feto e dalla perdita del diritto di optare per un’interruzione di gravidanza | Fallito intervento di sterilizzazione od impropria somministrazione di contraccettivo | Aventi diritto al risarcimento | Danno risarcibile |

 

Con l’espressione danno da nascita indesiderata si designa il pregiudizio derivante dalla nascita di un figlio avvenuta contro oppure oltre la volontà del genitore, a causa dell’operato del medico che, sia con una condotta tecnicamente imperita, sia omettendo di informare la gestante, abbia violato il diritto di uno o di entrambi i genitori a non avere figli, ovvero a non portarne a termine la gestazione.

Leggi dopo