Giurisprudenza commentata

Gestione di un maneggio e la responsabilità per l’esercizio di attività pericolose

10 Dicembre 2015 |

Trib. Reggio Emilia

Esercente attività pericolose

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

L’attività di equitazione può essere considerata attività pericolosa ex art. 2050 c.c.: tale possibilità non sussiste, tuttavia, in astratto ma va accertata in concreto in base alle modalità con cui viene impartito l'insegnamento, alle caratteristiche degli animali impiegati ed alla qualità degli allievi. Ove, all’esito di tale accertamento, non emergesse un giudizio di pericolosità, la responsabilità del gestore del maneggio andrà invece valutata alla stregua del diverso criterio di cui all’art. 2052 c.c..

Leggi dopo