Giurisprudenza commentata

Il condominio risarcisce i danni da caduta quando la manutenzione del marciapiede antistante allo stabile è affidata alle sue cure

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

Non è raro che condomini o terzi soggetti estranei al condominio intentino azioni giudiziarie per ottenere il risarcimento per lesioni, a volte anche gravi, patite in seguito a cadute avvenute in zone condominiali ovvero in spazi che, pur non costituendo beni comuni, sono soggetti alla conservazione da parte del condominio. L'obbligo di custodia di tali beni da parte dell'Ente determina anche un dovere di indennizzo in favore del soggetto che ha subito il danno il quale, tuttavia, non è esentato dal comportarsi in modo attento. La semplice distrazione non determina alcun diritto di vedersi riconosciuto il danno.

Leggi dopo