Giurisprudenza commentata

Social Network: è reato accedere alla pagina Facebook dell’ex compagno contro la sua volontà anche se le credenziali erano state spontaneamente comunicate

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

Accedere al profilo di un Social network di coniugi o ex compagni, che abbiano spontaneamente comunicato le proprie credenziali di accesso, costituisce reato se tale circostanza avviene contro la loro volontà.

Leggi dopo