News

Fumatore muore di cancro: il Tribunale di Milano condanna l'azienda di sigarette al risarcimento di circa 800.000,00 €

 

Un tabagista muore all’età di 54 anni. ll giudice riconosce il nesso causale tra l’assunzione di tabacco e l'evento morte, condanna la BAT s.p.a. a risarcire i parenti della vittima, infatti la presunta conoscenza dei rischi del fumo non esenta da responsabilità il produttore che compie un’attività pericolosa quale quella di produzione e commercializzazione di sigarette ex art. 2050 c.c.

Leggi dopo