Quesiti Operativi

Mutamento della domanda di adempimento in domanda di risoluzione del contratto

 

In ambito di contratto a prestazioni corrispettive, Tizio si risolve ad agire in giudizio per sentire condannare Caio all’adempimento degli obblighi originariamente assunti. Tuttavia, nel corso del giudizio, perdurando l’inadempimento del convenuto e avendo mutato interessi e convinzioni, Tizio si risolve a mutare domanda e a chiedere pertanto ex art. 1453, comma 2, c.c. la risoluzione del contratto. Oltre a domandare la restituzione della prestazione eseguita, Tizio può anche chiedere contestualmente e dunque nel medesimo processo, il risarcimento dei danni conseguiti alla cessazione degli effetti del regolamento negoziale?

Leggi dopo