Bussola

Area di applicabilità dell’art. 2054 c.c.

Sommario

Inquadramento | Circolazione, veicolo, strada | Circolazione dei veicoli. Arresto, sosta e fermata | Strada di uso pubblico o a questa equiparata | Casistica |

 

L'art. 2054 c.c. è la norma che risponde all'esigenza di garantire i terzi danneggiati dalla circolazione di veicoli senza guida di rotaie. Nell'ambito della responsabilità civile, la circolazione stradale è il settore dal quale originano il maggior numero di eventi di danno ed è per detta ragione che la materia è oggetto di particolare regolamentazione con leggi speciali quali il codice della strada (d.lgs. n. 285/1992) e la legge sull'assicurazione obbligatoria dei veicoli e dei natanti (d.lgs. n. 209/2005). Anche il risarcimento del danno per le lesioni comprese tra l'1 e il 9% (c.d. micropermanenti) conseguenti alla circolazione stradale è stato regolamentato dal legislatore all'interno dell'art. 139 cod. ass., con la specifica intenzione di contenere il quantum risarcitorio al fine di garantire la sostenibilità del sistema dell'assicurazione obbligatoria. Per quanto concerne le lesioni di non lieve entità, si deve fare riferimento all'art. 138 del medesimo codice, che prevede l'emanazione di una tabella nazionale unica per le lesioni comprese tra il 10 e il 100%, ad oggi ancora in fase di produzione.  

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento