Bussola

Danni bagatellari

Sommario

Nozione | Responsabilità contrattuale | Elemento oggettivo | Elemento soggettivo | Nesso di causalità | Onere della prova | Criteri di liquidazione | Aspetti processuali | Decisioni secondo equità | Profili penalistici | Procedimento europeo per le controversie di modesta entità | Corte europea di Strasburgo | Casistica |

 

La nozione di liti bagatellari si ricava dalle note sentenze della Corte di Cassazione a sezione unite (Cass., sez. S.U., n. 26972, Cass., sez. S.U., n. 26973, Cass., sez. S.U., n. 26974, Cass. sez. S.U., n. 26975, tutte depositate l’11 novembre 2008): “Con tale formula si individuano le cause risarcitorie in cui il danno consequenziale è futile o irrisorio, ovvero, pur essendo oggettivamente serio, è tuttavia, secondo la coscienza sociale, insignificante o irrilevante per il livello raggiunto. In entrambi i casi deve sussistere la lesione dell'interesse in termini di ingiustizia costituzionalmente qualificata, restando diversamente esclusa in radice (al di fuori dei casi previsti dalla legge) l'invocabilità dell'art. 2059 c.c. Nel primo caso al danno conseguenza è allegato un pregiudizio esistenziale futile (non poter più urlare allo stadio, fumare o bere alcolici), mentre nel secondo è l'offesa arrecata che è priva di gravità, per non essere stato inciso il diritto oltre una soglia minima (graffio superficiale dell'epidermide, mal di testa per una sola mattinata conseguente ai fumi emessi da una fabbrica, disagio di poche ore cagionato dall'impossibilità di uscire di casa per l'esecuzione di lavori stradali). Le sentenze Cass. civ. n. 8827/2003 e Cass. civ. n. 8828/2003 avev...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento

Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Su Onere di allegazione e prova del danno patrimoniale e non patrimoniale

Vedi tutti »

Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Su Onere di allegazione e prova del danno patrimoniale e non patrimoniale

Vedi tutti »