Bussola

Illeciti civili sottoposti a sanzioni pecuniarie

08 Marzo 2016 |

Sommario

La legge delega e il decreto delegato | I nuovi illeciti extracontrattuali tipici | Le sanzioni pecuniarie civili | Commisurazione delle sanzioni pecuniarie civili | La disciplina transitoria. Retroattività delle nuove norme | Sanzioni pecuniarie civili e danno punitivo | In conclusione | Guida all'approfondimento |

 

L’art. 2 comma 3, l. 28 aprile 2014, n. 67 ha delegato il governo per l’adozione di uno o più decreti  legislativi per la  riforma  della  disciplina  sanzionatoria  dei  reati  e  per  la contestuale introduzione di  sanzioni  amministrative  e  civili. Per quel che rileva in questa sede, la legge delega ha dato mandato per l’abrogazione di alcuni delitti di minore gravità che colpiscono interessi schiettamente individuali e la contestuale istituzione, «fermo restando il diritto al risarcimento del danno», di «adeguate sanzioni pecuniarie civili», quale ulteriore e innovativo strumento di prevenzione e repressione dell’illecito che svolge al contempo anche una funzione compensativa. A questa delega è stata data esecuzione con il d. lgs., 15 gennaio 2016, n. 7, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 22 gennaio 2016 ed in vigore dal successivo 6 febbraio 2016. Si tratta della prima depenalizzazione realizzata dal nostro legislatore con contestuale istituzione di illeciti civili tipizzati, corredati per di più da peculiarissime sanzioni pecuniarie di sapore marcatamente pubblicistico. Ai sensi dell’art. 1 del decreto, è stata pertanto disposta l’abrogazione dei delitti di: falsità in scrittura privata (art. 485 c.p.); falsità in foglio firmato in bianco. Atto privato (art. 486 ...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento