Bussola

La consulenza tecnica medico legale

18 Novembre 2015 |

Sommario

Inquadramento | Funzione della CTU medico-legale nel processo civile | Nomina del CTU ed aspetti deontologici | Obbligo di accettare l'incarico, astensione e ricusazione | Operazioni peritali | Poteri e limiti del ctu | Relazione del CTU medico legale | Accertamento tecnico preventivo in materia medico-legale (ATP) |

 

Il ricorso, da parte dell'Autorità Giudiziaria, sia in sede civile sia in sede penale, all'ausilio di medici legali  è prassi assai antica e diffusa sia in regimi di tipo  inquisitorio sia in regimi di tipo accusatorio. Nel nostro sistema processuale si parla di «perizia» in sede penale, di «consulenza tecnica» in sede civile. Ambedue gli istituti hanno acquisito nel tempo  una rilevanza crescente e sempre più importante, stante il continuo espandersi del dominio tecnico-scientifico in tutti gli aspetti del sociale e, così, della rilevanza della c.d. "prova scientifica". Nei processi civili o giuslavoristici aventi ad oggetto questioni previdenziali, infortunistiche ed assicurative, nonché nei giudizi di responsabilità medica, si può affermare  che la CTU medico-legale rappresenta un ausilio indispensabile, dunque il raccordo fra la cultura medica e quella giuridica passa necessariamente per il tramite del medico legale che, spesso, può anche essere affiancato ad uno specialista del settore oggetto delle questioni tecniche da decidere (ad esempio, un chirurgo o urologo o ginecologo, ecc.). A seguito dell'entrata in vigore del D.L.  13 settembre 2012 n. 158, convertito con L. n. 189/2012, ( c.d. Decreto Balduzzi), con il suo richiamo alle «linee guida», l'interferenza anche in ...

Leggi dopo