Bussola

Responsabilità del condominio nei confronti dei condomini e dei terzi

Sommario

Nozione | Elemento oggettivo | Elemento soggettivo | Nesso di causalità | Onere della prova | Aspetti processuali | Casistica |

 

Il nuovo sistema normativo dettato dalla legge n. 220/2012 non ha fornito soluzione all’ormai annosa questione relativa alla soggettività del Condominio, al punto che tuttora, essendo questo privo di personalità giuridica e di un patrimonio autonomo, le obbligazioni assunte per suo conto e le responsabilità ad esso astrattamente imputabili devono essere ascritte ai singoli condomini. Il Condominio continua ad essere definito come mero ente di gestione privo di personalità giuridica propria, che opera in rappresentanza e nell’interesse comune dei partecipanti, limitatamente all’amministrazione ed al buon uso della cosa comune, senza interferire nei diritti autonomi di ciascun condomino (Cass. 17 febbraio 2012, n. 2363; Cass. 20 febbraio 2009, n. 4245; Cass. 9 giugno 2000, n. 7891). Una prima ferma critica a tale qualificazione del condominio era stata invero apportata dalle Sezioni Unite della Cassazione che, nell’affermare la parziarietà delle obbligazioni condominiali, aveva anche affermato che «il fattoche l’amministratore e l’assemblea gestiscano le parti comuni per conto dei condomini, ai quali le parti comuni appartengono, le ragguardevoli diversità della struttura dimostrano le inconsistenze del ripetuto e acritico riferimento all’ente di gestione al condominio degli edi...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento

Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Su Responsabilità del condominio nei confronti dei condomini e dei terzi

Vedi tutti »

Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Su Condominio e obbligo di custodia

Responsabilità dell’utilizzatore
di Redazione Scientifica

Vedi tutti »