Homepage

Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Condotta omissiva e nesso di causalità: la regola del "più probabile che non" investe anche la causalità giuridica

20 Novembre 2017 | di Francesco Agnino

Cass. civ.

Responsabilità dell'avvocato

La regola della preponderanza dell'evidenza, o "del più probabile che non", si applica non solo all'accertamento del nesso di causalità fra l'omissione e l'evento di danno, ma anche all'accertamento del nesso tra quest'ultimo.

Leggi dopo
News News

Incidente in condominio, caso fortuito o responsabilità?

17 Novembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità per danni in condominio

L’incidente subito dal condomino, scivolato sui resti di immondizia lasciati sulle scale condominiali, esula dalla sfera di responsabilità per danni causati da cose in custodia, pertanto il caso fortuito è unica causa del danno subito.

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Inadempimento del professionista: onere della prova di paziente e medico

17 Novembre 2017 | di Redazione Scientifica

Trib. Napoli

Responsabilità medica contrattuale e/o extracontrattuale

Il paziente che agisce in giudizio per l’inesatto adempimento del professionista ha l’onere di provare la responsabilità contrattuale da contatto sociale del sanitario e di allegare l’inadempimento dello stesso.

Leggi dopo
News News

Sofferenza morale e danno esistenziale: danni diversi e autonomamente risarcibili, ma solo se provati

17 Novembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Danno esistenziale

I due aspetti essenziali della sofferenza – il dolore interiore e l’alterazione della vita quotidiana - costituiscono danni diversi e come tali entrambi autonomamente risarcibili, ma se, e solo se, rigorosamente provati caso per caso, al di là di sommarie quanto impredicabili generalizzazioni.

Leggi dopo
News News

Indennizzo diretto: il difetto di legittimazione passiva del responsabile civile e della sua Compagnia di assicurazione

16 Novembre 2017 | di Redazione Scientifica

App. Torre Annunziata

Indennizzo diretto

In caso di indennizzo diretto non è possibile considerare parte del giudizio il responsabile civile, e conseguentemente, la sua Compagnia di assicurazione.

Leggi dopo
Focus Focus

I danni lungolatenti nella responsabilità medica

16 Novembre 2017 | di Cesare Trapuzzano


Responsabilità medica contrattuale e/o extracontrattuale

Qualora il danno non patrimoniale sia conseguito all'esecuzione di un'attività professionale qualificata, e segnatamente di un'attività sanitaria, non necessariamente consistente nell'attuazione di un intervento chirurgico, particolare attenzione deve essere dedicata all'ipotesi in cui il pregiudizio causato dalla prestazione medica effettuata si manifesti a distanza di tempo dalla verificazione del fatto lesivo.

Leggi dopo
News News

Contrasto sulla rilevanza penale della colpa medica: la parola alle Sezioni Unite

15 Novembre 2017 | di Redazione Scientifica

Responsabilità penale del medico

Il Primo Presidente, riconoscendo la necessità di porre fine alla situazione di incertezza interpretativa, assegna alle Sezioni Unite il compito di dirimere il contrasto esistente in merito alla rilevanza penale della colpa medica a fronte del rispetto delle linee guida dettate in materia dalla legge 8 marzo 2017 n. 24.

Leggi dopo
News News

La Legge Gelli-Bianco non è retroattiva

15 Novembre 2017 | di Redazione Scientifica

Trib. Avellino

Responsabilità medica contrattuale e/o extracontrattuale

L’applicazione della Legge Gelli a fatti già verificatesi al momento della sua entrata in vigore inciderebbe negativamente sul fatto generatore del diritto alla prestazione, ledendo così ingiustificatamente, il legittimo affidamento dei consociati in ordine al regime contrattuale della responsabilità del medico.

Leggi dopo
News News

L’accertamento della copertura del sinistro non incide sulla decorrenza della prescrizione

15 Novembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Prescrizione diritti derivanti dal contratto di assicurazione

La decorrenza del termine di prescrizione per esercitare il diritto di manleva non presuppone il preventivo accertamento della riconducibilità del sinistro nell’ambito della copertura assicurativa. Secondo la Cassazione , un tale accertamento è da considerarsi sicuramente preliminare alla successiva liquidazione del sinistro ma non incide, a monte, sulla decorrenza del termine.

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Responsabilità civile da vacanza rovinata

14 Novembre 2017 | di Ilaria Gentile

La mancata o incompleta fruizione di uno o tutti i servizi di un pacchetto di viaggio può determinare un danno risarcibile per il turista, il danno da vacanza rovinata, in senso lato: questo danno può avere natura patrimoniale o non patrimoniale. Il danno non patrimoniale consiste, sotto il profilo meramente fenomenico e descrittivo, nel pregiudizio, evidentemente soggettivo, patito dal turista per la frustrazione delle sue aspettative di piena fruizione della vacanza, a causa dell’inadempimento totale o parziale delle prestazioni del pacchetto di viaggio. Per danno da vacanza rovinata, in senso stretto, in dottrina e giurisprudenza si intende esclusivamente il sopra descritto danno non patrimoniale e, nel seguito della presente scheda, ci si riferirà esclusivamente all’accezione in senso stretto.

Leggi dopo

Pagine