Multimedia

Danno non patrimoniale da lesione del rapporto parentale

23 Aprile 2014 | Danno da lesione del rapporto parentale
Facebook LinkedIn Twitter Google Plus
 

I danneggiati in conseguenza di un fatto illecito che può essere un sinistro stradale piuttosto che un episodio di medical malpratice o comunque in genere di un fatto che abbia provocato un danno alla persona, sono generatori di due voci di danno, il danno patrimoniale e il danno non patrimoniale. Ovviamente il danno non patrimoniale è costituito da tutta una serie di sottopregiudizi che secondo la giurisprudenza debbono essere risarciti a chi lo subisce questa voce di danno. Il congiunto di un macroleso avrà diritto pertanto ad ottenere il danno non patrimoniale subito in conseguenza delle gravi lesioni riportate dal congiunto e di conseguenza a vedersi riconosciuto - quindi questo costituisce il danno non patrimoniale del congiunto del macroleso – le sofferenze interiori che ha subito in conseguenza delle gravi lesioni riportate dal proprio congiunto nonché – dice la giurisprudenza – le alterazioni che hanno provocato nella vita quotidiana, nella vita di tutti i giorni, all’interno della relazione familiare e che pertanto vanno ad incidere nella vita quotidiana di tutti i giorni dei congiunti.

Leggi dopo