Multimedia

Sinistri coinvolgenti veicoli immatricolati all’estero

 

Semplicemente diciamo che per sinistro estero intendiamo quei incidenti stradali ma la disciplina riguarda anche le collisioni tra natanti quando vi siano degli elementi di estraneità o il veicolo non è stato immatricolato in Italia oppure i soggetti coinvolti nel sinistro, il responsabile o il danneggiato sono cittadini non residenti nel territorio dello Stato italiano. Si decise negli anni 50’ presso la Comunità Economica Europea di inventare, di istituire delle normative di raccordo di collegamento tra le varie normative nazionali dei paesi aderenti alla CEE, questo per facilitare la circolazione internazionale dei veicoli e natanti che si stava sviluppando proprio in quegli anni e consentire quindi la possibilità ai soggetti che fossero state vittime di incidenti stradali in altro paese e non in quello di residenza di avere il risarcimento in modo più semplice da qui sono poi state emanate le Direttive CEE di quegli anni, quelle successive le leggi dei singoli stati che poi hanno applicato quello che la Direttiva CEE imponevano agli Stati.

Leggi dopo