Medico Legale
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

La tabella monetaria per la liquidazione delle lesioni micropermanenti di cui all’art. 5 l. n.57/2001 non è retroattiva

23 Agosto 2019 | di Renato Fedeli

Cass. civ.

Liquidazione danno non patrimoniale per lesioni micro permanenti

La liquidazione delle lesioni di lieve entità causate da sinistro stradale può essere effettuata sulla base della tabella di cui all’art. 5 della l. n. 57/2001, ora trasfusa nell’art. 139 cod. ass., qualora il fatto dannoso che le ha originate sia avvenuto anteriormente alla sua entrata in vigore?

Leggi dopo
News News

Aggiornamento in GU degli importi per il risarcimento del danno biologico per lesioni di lieve entità

19 Agosto 2019 | di Redazione Scientifica

D.M. 22 luglio 2019

D.M. 22 luglio 2019.pdf

Tabelle nel Codice delle Assicurazioni private

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 189 del 13 agosto 2019 è stato pubblicato l’aggiornamento degli importi per il risarcimento del danno biologico per lesioni di lieve entità, derivanti da sinistri conseguenti alla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Omesso consenso informato: va risarcita anche la moglie del paziente rimasto impotente

07 Agosto 2019 | di Gianluca Pantano

Cass. civ.

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Spetta anche alla moglie il risarcimento del danno nel caso in cui il marito sia rimasto impotente a seguito di un intervento chirurgico dei cui rischi non era stato informato?

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Le conoscenze specialistiche medico-legali non rientrano nella nozione di fatto notorio

06 Agosto 2019 | di Ida Ponticelli

Cass. civ.

La consulenza tecnica medico legale

La pronuncia in esame interviene sul concetto di fatto notorio, escludendo che possa ravvisarsi una nozione di comune esperienza rilevante ai sensi dell'art. 115, comma 2, c.p.c. allorquando si discuta di questioni che, non appartenendo al patrimonio di conoscenza della collettività, e non essendo dunque immediatamente e scientemente percepibili da chiunque, richiedono accertamenti circostanziati di natura tecnico-scientifica, in mancanza dei quali esse si riducono a mere e pericolose affermazioni sommarie.

Leggi dopo
Focus Focus

Il nuovo “danno morale”, ex art. 138 cod. ass., impone una modifica delle tabelle milanesi?

24 Luglio 2019 | di Massimo Franzoni

Danno morale

L’Autore si interroga sul sintagma “danno morale” che ricompare nel testo normativo ex art. 138 novellato cod. ass., per coglierne le differenze di contenuto ed applicazione rispetto al passato; si chiede altresì se si imponga o meno una nuova modifica della Tabella milanese, come accadde all’indomani delle sentenze gemelle delle Sezioni Unite c.d. “sentenze di San Martino”.

Leggi dopo
Focus Focus

Il nuovo quesito medico legale all'esame dell'Osservatorio di Milano

16 Luglio 2019 | di Damiano Spera

Danno biologico permanente

L'autore illustra i lavori del “Gruppo Danno alla persona” dell'Osservatorio di Milano, aventi ad oggetto l'elaborazione di un nuovo quesito medico legale, che tenga congiuntamente conto delle novità normative, dei recenti arresti della giurisprudenza e degli ultimi contributi della Dottrina medico legale e che possa essere utilizzato in tutte le ipotesi di responsabilità civile. Vengono in particolare esaminate le complesse questioni dell'accertamento “strumentale” del danno biologico permanente ex art. 139 cod. ass. e dell'accertamento della “sofferenza psico-fisica”, alla luce del punto 8) dell'ordinanza c.d. “decalogo” della Cassazione n. 7513/2018, secondo cui non rientra nella competenza del medico legale la valutazione dei pregiudizi non aventi base organica e rappresentati dalla sofferenza interiore (quali, ad esempio, il dolore dell'animo, la vergogna, la disistima di sé, la paura, la disperazione).

Leggi dopo
News News

Sinistro causato da terzi, perdita della capacità lavorativa e indennizzi INPS: sì alla compensatio lucri cum damno

15 Luglio 2019 | di Valentina A. Papanice

Cass. civ.

Danno differenziale patrimoniale e non patrimoniale

Nel caso di sinistro che provochi la perdita totale o parziale, temporanea o definitiva, della capacità lavorativa, la liquidazione integrale del danno patrimoniale deve essere decurtata in ragione di quanto eventualmente corrisposto dall’ente previdenziale, essendo, le due prestazioni, dirette a compensare la lesione dello stesso bene della vita (la capacità lavorativa) e, perciò, cumulabili. Il danneggiante resta esposto all’azione di recupero dell’ente previdenziale prevista dalla legge.

Leggi dopo
News News

La Cassazione sul danno non patrimoniale da uccisione

12 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Danno biologico terminale

La persona che, ferita, non muoia immediatamente, può acquistare e trasmettere agli eredi il diritto al risarcimento di due pregiudizi: il danno biologico temporaneo, che di norma sussisterà solo per sopravvivenze superiori alle 24 ore, che andrà accertato senza riguardo alla circostanza se la vittima sia rimasta cosciente, ed il danno non patrimoniale consistito nella formido mortis, che andrà accertato caso per caso e potrà sussistere solo nel caso in cui la vittima abbia avuto la consapevolezza della propria sorte e della morte imminente.

Leggi dopo
Focus Focus

Le novità normative e la recente giurisprudenza suggeriscono un ritocco della Tabella milanese del danno non patrimoniale da lesione del bene salute?

09 Luglio 2019 | di Damiano Spera

Risarcimento del danno non patrimoniale

L'autore si interroga sull'opportunità o meno di una modifica della Tabella milanese del danno non patrimoniale da lesione del bene salute, alla luce delle novità introdotte negli artt. 138 e 139 cod. ass. e degli ultimi approdi della giurisprudenza di legittimità. Vengono dunque esaminate le sentenze della Corte di Cassazione (e soprattutto l'ordinanza c.d. “decalogo” n. 7513/2018) per chiarire, in primo luogo, il vero significato e il contenuto del danno non patrimoniale. Si illustra, quindi, il danno non patrimoniale nelle costanti componenti del danno dinamico relazionale (esteriore) e del danno da sofferenza soggettiva (interiore). Poiché la Cassazione ravvisa la necessità della separata liquidazione delle menzionate voci di danno, se ne vagliano criticamente l'ambito operativo e le possibili ricadute sulle Tabelle milanesi. ..

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Farmaci potenzialmente pericolosi: la prova di innocuità deve essere dimostrata dal produttore in modo rigoroso

05 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Trib. Palermo

Esercente attività pericolose

La presunzione di responsabilità, contemplata dall’art. 2050 c.c. per attività pericolose, può essere vinta solo con una prova particolarmente rigorosa, e cioè con la dimostrazione di aver adottato tutte le misure idonee ad impedire l’evento dannoso.

Leggi dopo

Pagine