Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito su Danno da perdita del rapporto parentale

Danno da perdita del rapporto parentale: il risarcimento spetta anche agli ascendenti e fratelli conviventi

22 Giugno 2018 | di Redazione Scientifica

Trib. Macerata

Danno da perdita del rapporto parentale

Infortunio sul lavoro: il risarcimento del danno da perdita del rapporto parentale spetta anche agli ascendenti e fratelli conviventi costituitesi in giudizio.

Leggi dopo

Liquidazione del danno da perdita del rapporto parentale e proporzionalità all'intensità del vissuto

17 Gennaio 2018 | di Redazione Scientifica

Trib. Napoli

Danno da perdita del rapporto parentale

Il risarcimento del danno da perdita del rapporto parentale deve essere inclusivo di tutto il danno non patrimoniale subìto dai congiunti, in proporzione alla durata ed intensità del vissuto.

Leggi dopo

Danno da perdita del nascituro: il risarcimento deve essere proporzionato alla potenzialità della relazione affettiva

07 Novembre 2017 | di Redazione Scientifica

Trib. Milano

Danno da perdita del rapporto parentale

Il pregiudizio va riconosciuto quale perdita del potenziale rapporto parentale con il nascituro, ma l’importo dovrà ridursi proporzionalmente in ragione del momento in cui è avvenuta la cessazione della gravidanza.

Leggi dopo

Danno da perdita del congiunto: domanda di risarcimento rigettata se manca prova del nesso causale tra operato del medico e decesso

15 Dicembre 2016 | di Redazione Scientifica

Trib. Rimini

Danno da perdita del rapporto parentale

Danno da perdita del congiunto: la condotta negligente dei sanitari non basta all'accoglimento della domanda di risarcimento se manca il nesso causale tra il loro operato ed il decesso del paziente.

Leggi dopo

Danno non patrimoniale da perdita della relazione parentale: il danno esistenziale non è voce autonoma

06 Marzo 2015 | di Redazione Scientifica

Trib. Milano

Danno da perdita del rapporto parentale

Nella liquidazione del danno non patrimoniale da perdita della relazione parentale va considerata la onnicomprensività della lesione.

Leggi dopo