Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Indennizzo diretto e risarcimento al danneggiato delle spese di assistenza stragiudiziale

16 Gennaio 2019 | di Redazione Scientifica

Trib. Taranto

Indennizzo diretto

Risarcimento delle spese affrontate dal danneggiato da sinistro stradale per assistenza stragiudiziale in ipotesi di ricorso alla procedura di indennizzo diretto ex art. 149 d.lgs. n. 209/2005

Leggi dopo

Risarcibilità del danno patrimoniale futuro per cura e assistenza

11 Gennaio 2019 | di Redazione Scientifica

Trib. Napoli

Onere di allegazione e prova del danno patrimoniale e non patrimoniale

In tema di risarcimento dei danni a seguito di sinistro stradale, i danni futuri consistenti nelle spese che la vittima dell’incidente dovrà sostenere per cura ed assistenza sono risarcibili purché il giudice accerti che tali spese saranno sostenute secondo una ragionevole e fondata attendibilità..

Leggi dopo

Responsabilità della banca ed esperibilità dell'azione generale di arricchimento

11 Gennaio 2019 | di Redazione Scientifica

Trib. Milano

Responsabilità della banca

In tema di responsabilità degli Istituti di Credito per la concessione abusiva del credito, l'azione ex art. 2041 c.c. è esperibile contro il terzo creditore del soggetto finanziato, che abbia conseguito l'indebita locupletazione in danno dell'istante

Leggi dopo

Obbligo della Pubblica Amministrazione di garantire la sicurezza delle strade

20 Dicembre 2018 | di Redazione Scientifica

Trib. Taranto

Responsabilità della P.A.

Palo di cemento posto a meno di 4 mt. dal ciglio stradale: la Provincia deve posizionare un guard rail per impedire il verificarsi di gravi sinistri.

Leggi dopo

Risarcimento del danno per la violazione del diritto di autodeterminazione

11 Dicembre 2018 | di Redazione Scientifica

Trib. Napoli

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Dalla lesione del diritto fondamentale all'autodeterminazione determinata dalla violazione, da parte del sanitario, dell'obbligo di acquisire il consenso informato deriva un danno-conseguenza autonomamente risarcibile.

Leggi dopo

Micropermanenti e liquidazione del danno morale: sussiste l'onere probatorio del danneggiato

26 Novembre 2018 | di Redazione Scientifica

Trib. Torre Annunziata

Liquidazione danno non patrimoniale per lesioni micro permanenti

Nell’ipotesi di sinistro stradale con conseguenti lesioni, qualora le stesse possono essere classificate come lesioni cc. dd. micro permanenti, deve ritenersi consentita la liquidazione del danno morale come voce di danno non patrimoniale, in aggiunta al danno biologico..

Leggi dopo

Caduta sul piano di calpestio delle scale: la responsabilità è del condominio

23 Novembre 2018 | di Redazione Scientifica

Trib. Napoli

Condominio e obbligo di custodia

In tema di responsabilità di cose in custodia, ai sensi dell’art. 2051 c.c., deve essere dichiarata la responsabilità esclusiva del condominio in caso di caduta provocata dalla presenza di acqua e sapone...

Leggi dopo

Danno alla salute sul posto di lavoro e relativo onere probatorio

09 Novembre 2018 | di Sabrina Apa

Trib.Bari

Responsabilità del datore di lavoro

La giurisprudenza di legittimità ha precisato che l'obbligo di sicurezza di cui all’art. 2087 c.c., che impone al datore di lavoro di adottare non solo le particolari misure tassativamente imposte dalla legge in relazione allo specifico tipo di attività esercitata e quelle generiche ..

Leggi dopo

Occupazione sine titulo: il proprietario ha diritto all’indennità per illegittima detenzione dell’immobile

07 Novembre 2018 | di Redazione Scientifica

Trib. Roma

Risarcimento del danno da lesione del diritto di proprietà

In caso di occupazione sine titulo di un cespite patrimoniale altrui, l’occupante è tenuto al rilascio dell’alloggio, nonché al pagamento dell’indennità di occupazione, a titolo di risarcimento del danno...

Leggi dopo

Responsabilità medica e liquidazione del danno differenziale

26 Ottobre 2018 | di Redazione Scientifica

App. Napoli

Danno differenziale

In tema di responsabilità medica, deve essere accolta la domanda del danneggiato volta a riformare la sentenza di primo grado per inadeguatezza dell’applicazione delle Tabelle di Milano nel calcolo della liquidazione del danno differenziale..

Leggi dopo

Pagine