Focus

Focus su Risarcimento del danno non patrimoniale

Il risarcimento del danno non patrimoniale: alla ricerca di un punto di equilibrio

06 Novembre 2018 | di Andrea Penta

Risarcimento del danno non patrimoniale

Nelle “sentenze di San Martino” la natura unitaria del danno non patrimoniale comporta che tutti i pregiudizi non patrimoniali (biologico, da perdita parentale, esistenziale, sofferenza interiore) non danno luogo a diverse tipologie/categorie di danno, ma, quali “voci descrittive”, mirano solo a cogliere una più completa considerazione dell'insieme di cui fanno parte e devono essere, quindi, congiuntamente liquidati. Già in relazione a tale aspetto le recenti pronunce della Cassazione appaiono in contrasto con le Sezioni Unite del 2008.

Leggi dopo

Time out: il “decalogo” della Cassazione sul danno non patrimoniale e i recenti arresti della Medicina legale minano le sentenze di San Martino

04 Settembre 2018 | di Damiano Spera


Risarcimento del danno non patrimoniale

L'Autore formula una motivata critica del recente indirizzo della Cassazione, culminato nel c.d. “decalogo” (Cass. civ. n. 7513/2018) che, pur premettendo la natura unitaria e onnicomprensiva del danno non patrimoniale, sostiene, in contrasto con le “sentenze di San Martino”, la separata valutazione e liquidazione del danno dinamico-relazionale e del danno da sofferenza interiore. Anche recenti arresti della Medicina legale affermano l'autonomia ontologica della sofferenza morale rispetto al danno alla salute, entrambi suscettibili di accertamento e valutazione medico legale.

Leggi dopo

Il danno da errata diagnosi di patologie inesistenti

08 Maggio 2018 | di Arrivi Martina


Risarcimento del danno non patrimoniale

Ad un soggetto viene diagnosticata una malattia, successivamente rivelatasi insussistente. L’errore medico, intervenendo in un momento anteriore rispetto a quello prettamente terapeutico, non determina l’insorgenza o l’aggravamento di alcuna patologia. Il paziente tuttavia lamenta di aver subito un danno non patrimoniale, manifestatosi sul piano emotivo, relazionale e, in alcuni casi, biologico. Il presente contributo si occupa di esaminare, mediante l’analisi della casistica giurisprudenziale, i presupposti per la risarcibilità di tale pregiudizio.

Leggi dopo

La compensatio lucri cum damno: la rilevanza della causa in concreto del contratto di assicurazione

09 Novembre 2017 | di Andrea Penta

Risarcimento del danno non patrimoniale

L'Autore, nella convinzione che l’Istituto della "compensatio lucri cum damno" non possa essere elevato a principio giuridico autonomo del nostro ordinamento, quanto, piuttosto, debba essere considerato uno strumento di analisi del danno, che può concretarsi, a tutto concedere, in un criterio o in un mezzo di valutazione in via equitativa del danno stesso, cerca di offrire una chiave di lettura comune a tutte le questioni di tipo teleologico.

Leggi dopo

Il peccato originale del concetto medico legale di danno biologico come definito dalla SIMLA nel 2001

06 Ottobre 2017 | di Enrico Pedoja

Risarcimento del danno non patrimoniale

L’immodificata configurazione medico legale del concetto di danno biologico, esaminata in relazione alle attuali necessità di una parametrazione risarcitoria equilibrata e non automatica del danno alla persona, determina la persistenza di un “equivoco” interpretativo medico-giuridico, basato su una “incongruità” tecnica: ritenere di avere, col solo barème, la possibilità di definizione completa del danno biologico, che di fatto non si ha ..

Leggi dopo

Danno non patrimoniale per lesioni di non lieve entità: come cambia il danno alla persona con la Legge Concorrenza

14 Settembre 2017 | di Filippo Martini

Risarcimento del danno non patrimoniale

Esame del nuovo testo dell’art. 138 cod. ass. che disciplinerà il danno non patrimoniale per lesioni di non lieve entità secondo le integrazioni e le importanti novità contenute nell’art. 1, comma 17, della legge n. 124/2017 (Legge Concorrenza).

Leggi dopo

Danno biologico terminale e danno catastrofale: nuovi criteri di liquidazione

12 Settembre 2017 | di Paolo Mariotti , Raffaella Caminiti

Risarcimento del danno non patrimoniale

Alla lesione dell'integrità psicofisica con esito letale può, talvolta, accompagnarsi la lucida e consapevole attesa della morte e l’impossibilità di sottrarsi alla stessa, meritevole di risarcimento.

Leggi dopo

Danno biologico intermittente: le nuove proposte del Tribunale di Milano

16 Marzo 2017 | di Carlo Breggia

Risarcimento del danno non patrimoniale

La proposta tabellare del Gruppo Due intende valorizzare sul piano liquidatorio la maggiore incidenza che i postumi hanno nel periodo più vicino all’evento dannoso e la tendenza a diminuire con il passare del tempo.

Leggi dopo

Liquidazione del danno non patrimoniale a favore della vittima secondaria residente all’estero: le recenti valutazioni dell’Osservatorio di Milano

30 Gennaio 2017 | di Alessandro Benni de Sena

Risarcimento del danno non patrimoniale

Il valore di ogni persona è intrinseco alla sua umanità e non può subire alcuna variazione in base ad elementi che non incidono su tale umanità, perché il danno da perdita del congiunto deve essere parametrato al valore della persona perduta e non alle conseguenze economiche del risarcimento.

Leggi dopo

Dibattito sulla proposta tabellare del Gruppo Quattro dell'Osservatorio sulla Giustizia del Tribunale di Milano in merito al danno terminale

25 Gennaio 2017 | di Carlo Breggia

Risarcimento del danno non patrimoniale

Sotto il nome unico di danno terminale vengono ricomprese tutte le fattispecie che riguardano quelle tipologie di nocumenti risarcibili che la vittima patisce al momento del decesso per un fatto illecito altrui.

Leggi dopo

Pagine