Focus

Focus su Valutazione medico-legale del dolore e della sofferenza

La sofferenza: cos'è, come si liquida e come l'accerta il CTU?

20 Novembre 2019 | di Damiano Spera

Valutazione medico-legale del dolore e della sofferenza

In occasione del FAMLI (Rimini, 21 - 23 Novembre 2019) il Pres. Spera, Pres. X Sezione civile Trib. Milano e Direttore scientifico di Ridare.it, risponde in modo chiaro ad alcune delle più importanti questione in tema di valutazione, accertamento e liquidazione della sofferenza.

Leggi dopo

La competenza medico legale nella valutazione “tecnica” della sofferenza soggettiva interiore

26 Settembre 2019 | di Enzo Ronchi, Luigi Mastroroberto, Umberto Genovese

Valutazione medico-legale del dolore e della sofferenza

Interveniamo sentendoci chiamati in causa dall’articolo del Giudice Damiano Spera su questa stessa rivista dal titolo “Il nuovo quesito medico legale all’esame dell’Osservatorio di Milano”, posto che fin dal 2009 è stata da noi sollevata la questione del contributo medico legale nella valutazione della sofferenza morale in una edizione Giuffrè, molto conosciuta in ambito medico legale e probabilmente assai meno nota fra gli esperti di diritto del risarcimento danni alla persona. Ed è appunto al riguardo che si vuole intervenire cercando di fornire un ulteriore contributo tecnico nell’elaborazione di un nuovo quesito per i CTU.

Leggi dopo

L'art. 139 cod. ass. e la sentenza n.98/2019 della Corte Costituzionale: aspetti medico legali

20 Settembre 2019 | di Enzo Ronchi

Cass. civ.

Valutazione medico-legale del dolore e della sofferenza

Con la sentenza n. 98/2919 la Consulta ha affrontato il tema della risarcibilità del danno alle cose nelle fattispecie gestite dal Fondo di Garanzia delle Vittime della Strada, considerando poi anche la formulazione dell'art. 139 per come recentemente modificata dalla legge n. 124/2017.

Leggi dopo

Sofferenza e danno morale. Chi fa cosa?

03 Settembre 2019 | di Andrea Gentilomo

Valutazione medico-legale del dolore e della sofferenza

L’autore analizza i confini normativi e giurisprudenziali della sofferenza nell’ambito del risarcimento del danno alla persona, individuando gli snodi più problematici che investono i ruoli tecnici e giuridici nell’inquadramento di un aspetto che mostra una difficile definizione.

Leggi dopo

SIMLA: Documento di Consenso in tema di dolore e sofferenza da menomazione dell’integrità psico-fisica

28 Febbraio 2019 | di Riccardo Zoja

Valutazione medico-legale del dolore e della sofferenza

L'articolo esamina e commenta il Documento ufficiale della Società Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni (S.I.M.L.A.) che, all’esito del lavoro della apposita Commissione Scientifica nazionale, è stato pubblicato nel corso dell’anno 2018 sul tema dell’apprezzamento del dolore e della sofferenza personale conseguente a lesioni biologiche. In particolare, viene stigmatizzato il pensiero derivante dalla dottrina e dall’esperienza clinica medico forensi nel percorso di costante attenzione all’evoluzione giurisprudenziale che è proprio di ogni Società Scientifica nazionale e che, nel nostro Paese, ha condotto ad un’armoniosa cooperazione la quale annovera una storia densa ed il raggiungimento di salienti obiettivi non scevri da attenzione anche a livello internazionale. Si puntualizzano infine gli elementi essenziali che, dal lato tecnico-clinico medico-legale, fanno della citata categoria un’entità autonomamente accertabile e di variabilità inequivocabile in ambito casistico.

Leggi dopo

Riflessioni sul danno morale: l'evidence deve essere il vero punto di riferimento del medico legale

30 Novembre 2018 | di Giovanni Cannavò

Valutazione medico-legale del dolore e della sofferenza

In tempi del tutto recenti è tornato d'attualità il dibattito intorno al danno morale, che ha visto la pubblicazione di un prezioso contributo da parte di autorevoli esponenti del mondo dottrinario medico-legale ( Accertamento & valutazione medico-legale della sofferenza morale, SIMLA, 2018) e di un “Decalogo” della Suprema Corte in tema di danno risarcibile (Cass. civ., sent. 27 marzo 2018 n. 7513), con riferimenti anche alla c.d. sofferenza interiore.

Leggi dopo

L’equivoco tra giurista e medico legale in tema di parametrazione del danno biologico

27 Novembre 2018 | di Enrico Pedoja

Valutazione medico-legale del dolore e della sofferenza

La lettura della sentenza n. 901/2018, e soprattutto della n. 7513 del 27 marzo 2018 pone attualmente serie criticità interpretative medico-legali e medico giuridiche sulla intrinseca nozione e contenuto del concetto di danno biologico, quale emerge dagli artt. 138 e 139 cod. ass., in relazione all’acquisizione di una definizione tecnica medico-legale di “danno biologico”, definita dalla SIMLA nel lontano 2001, divenuta ora di difficile inquadramento nel contesto della più estensiva nozione di danno non patrimoniale.

Leggi dopo

Le competenze medico legali ed il rischio di duplicazione risarcitoria nel sistema di “liquidazione congiunta” della c.d. tabella milanese

13 Novembre 2018 | di Enzo Ronchi

Valutazione medico-legale del dolore e della sofferenza

Appartengono alla competenza tecnica medico-legale la quantificazione percentuale del danno biologico, temporaneo e permanente, e la descrizione di peculiari aspetti dinamico-relazionali personali, in nesso causale, attraverso verifica delle relative allegazioni e prove gravanti sulle parti. Risulta però tuttora in discussione la pretesa competenza medico-legale, in termini di contributo a beneficio di chi sia preposto alla liquidazione, nella quantificazione della sofferenza morale, psico-fisica

Leggi dopo

Alla ricerca di uno statuto definitivo per il danno non patrimoniale

30 Ottobre 2018 | di Patrizia Ziviz

Valutazione medico-legale del dolore e della sofferenza

Quasi un intero decennio ci separa dalle sentenze con le quali la Cassazione, a Sezioni Unite, si era proposta il compito di scolpire lo statuto relativo al risarcimento del danno non patrimoniale. Malgrado il lungo tempo trascorso, la materia appare ancora lungi dall’aver assunto una sistemazione definitiva. Prova ne sia il fatto che i giudici di legittimità continuano ad intervenire su tale argomento, stilando nuove liste di regole non sempre corrispondenti a quelle dettate nelle pronunce del novembre 2008..

Leggi dopo

Esposizione ad uranio impoverito e insorgenza di tumori: c’è un nesso causale?

26 Aprile 2018 | di Francesco Cappello

Valutazione medico-legale del dolore e della sofferenza

L'Autore riassume alcuni tra i più recenti e più importanti studi che permettono di correlare l’esposizione ad uranio impoverito col rischio di sviluppare qualsiasi forma di tumore, anche i più rari. Le conclusioni suggeriscono che vanno adottate tutte le possibili precauzioni per limitare al minimo il rischio di esposizione, anche per brevi periodi, all’uranio impoverito, il quale è in grado nell’organismo umano di favorire la promozione e la progressione tumorale, sia inducendo modifiche epigenetiche sia abbassando le difese immunitarie del soggetto. A ciò andrebbero aggiunti opportuni esami medici sia prima che dopo la missione, per periodi anche prolungati, visto che gli effetti pro-tumorali possono vedersi anche a distanza di anni dall’esposizione.

Leggi dopo

Pagine