Focus

Focus su Illeciti civili sottoposti a sanzioni pecuniarie

Le pratiche commerciali scorrette

21 Dicembre 2016 | di Amelia Laura Crucitti

Illeciti civili sottoposti a sanzioni pecuniarie

Le pratiche commerciali scorrette sono definite dalla direttiva n. 29/2005 e dal codice del consumo, che le qualifica come l'agire contrario alla diligenza professionale e idoneo a falsare in modo rilevante e apprezzabile il comportamento economico del consumatore medio. L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha, più volte, evidenziato che la nozione di pratica commerciale definita dal Codice del consumo non si fonda su un criterio statistico o quantitativo, bensì è comprensiva di qualsivoglia condotta che «possa essere astrattamente replicata a prescindere dal numero di soggetti che in concreto ne siano stati destinatari».Infatti, è sufficiente che il professionista di fatto sfrutti lo svantaggio negoziale del consumatore, affinché si determini la patologia del rapporto, dovuta all'inefficienza dello scambio.

Leggi dopo

Le nuove sanzioni civili ex d.lgs. n.7/2016: alcuni profili critici di una strana scelta legislativa

13 Aprile 2016 | di Patrizio Gattari

Illeciti civili sottoposti a sanzioni pecuniarie

Con il D.Lgs n. 7/2016 il Legislatore delegato – in attuazione della Legge delega 28 aprile 2014, n. 67 – ha provveduto all'abrogazione di talune fattispecie di reato ed ha introdotto nell'ordinamento il potere/dovere del giudice civile di irrogare sanzioni pecuniarie al responsabile di determinati fatti illeciti dolosi (in precedenza previsti dalla legge come reato). L'Autore pone l'accento sulle criticità poste dalla novella nella concreta irrogazione della sanzione pecuniaria nel processo civile.

Leggi dopo