Focus

Focus

Legge Gelli: azione di rivalsa o di responsabilità amministrativa

27 Giugno 2017 | di Filippo Martini

Rivalse nei confronti degli operatori sanitari

L’articolo analizza il testo di legge che disciplina la nuova azione di rivalsa che spetta ad aziende sanitarie, Corte dei Conti ed imprese di assicurazione nei confronti dell’operatore sanitario, dipendente o libero professionista. La legge pone limiti temporali, cronologici e di sostanza alla azione di rivalsa esercitabile contro il medico e gli operatori sanitari in generale.

Leggi dopo

Micropermanenti: il parere “anche” del medico-legale

21 Giugno 2017 | di Enzo Ronchi

Liquidazione danno non patrimoniale per lesioni micro permanenti

Diamo spazio al punto di vista medico legale nell'interessante dibattito in tema di micropermanenti.

Leggi dopo

Oblio nel Reg. 679/2016/UE: diritto alla cancellazione

16 Giugno 2017 | di Deborah Bianchi

Responsabilità del provider

Nel nuovo Regolamento UE Data Protection, il diritto all'oblio risulta ulteriormente rafforzato rispetto alla “disciplina ermeneutica” operata in precedenza dalle Corti.

Leggi dopo

Il cattivo esempio di Ivan Ilic (qualche nota ancora sul danno terminale)

15 Giugno 2017 | di Maurizio Hazan

Danno biologico terminale

Nulla di ciò che prova Ivan Ilic, e dice Tolstoj, ha a che vedere col danaro; se leggessimo il danno terminale con gli occhi di Ilic e il cuore di Tolstoj, il solo pensare alla sua risarcibilità sarebbe un’offesa.

Leggi dopo

Prevenzione, risk management, garanti della salute e trasparenza: una legge inconsistente

13 Giugno 2017 | di Marco Bona

Responsabilità medica contrattuale e/o extracontrattuale

L'Autore analizza gli artt. 1-4 della legge Gelli-Bianco rilevando gravi carenze sia sul piano della prevenzione che su quello del risk management.

Leggi dopo

Verso l’approvazione definitiva delle nuove tabelle milanesi

12 Giugno 2017 | di Damiano Spera

Tabella del Tribunale di Milano

Report sui lavori del "Gruppo DannoMilano", che non vuole essere solo il resoconto di quanto discusso e deciso, ma anche un’occasione per ripercorrere le sfide e rivivere le emozioni che abbiamo insieme provato nel lungo cammino che ha portato l’Osservatorio di Milano ad elaborare le nuove proposte di tabelle e di criteri di liquidazione.

Leggi dopo

Il danno terminale e la morte di Ivan Ilic

07 Giugno 2017 | di Franco Marozzi

Danno biologico terminale

Questioni relative al tentativo di tabellazione del danno terminale, perchè se quella di Ivan Ilic è certamente lucida agonia, come non ci si può affidare, al contrario, alla scienza quando ci si confronta con la questione della sofferenza in assenza, almeno apparente, di coscienza?

Leggi dopo

Responsabilità del gestore del parco giochi per il danno subito da un minore

29 Maggio 2017 | di Carlo Breggia

Danno cagionato da cose in custodia

Il gestore di un parco giochi, ai sensi dell’art. 2051 c.c., risponde dei danni subiti dai frequentatori al suo interno quale custode delle strutture a titolo di responsabilità oggettiva, salvo che dimostri il caso fortuito. Può concorrere la sua responsabilità contrattuale verso coloro che accedano al parco pagandogli un corrispettivo; in entrambi i casi risponde anche del fatto dei propri ausiliari (art. 2049 e 1228 c.c.). Si approfondisce qui il caso di danno riportato da minori e i profili di corresponsabilità dei genitori.

Leggi dopo

La giurisprudenza della Cassazione sulle clausole claims made: il punto dopo la sentenza n. 10506/2017

25 Maggio 2017 | di Francesco Delfini

Clausola claims made

A quasi un anno di distanza dalla decisione delle Sezioni Unite n. 9140/2016, la III Sezione della Corte di Cassazione è tornata sul tema della meritevolezza delle clausole claims made con la recentissima sentenza del 28 aprile n.10506.

Leggi dopo

Danno biologico intermittente: la soluzione “milanese”

22 Maggio 2017 | di Daniele Moro

Tabella del Tribunale di Milano

Una volta definito quel particolare pregiudizio all’integrità psicofisica denominato “danno biologico intermittente” ed illustratene le peculiarità, si evidenziano da un lato le motivazioni logico-giuridiche che hanno condotto l’Osservatorio per la giustizia civile di Milano a rifiutare le soluzioni liquidatorie presenti nel panorama giurisprudenziale e dottrinale contemporaneo e, dall’altro, si esplicita il procedimento algebrico posto alla base del sistema risarcitorio milanese.

Leggi dopo

Pagine