Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Responsabilità penale del medico

Legge Gelli: la pronuncia della Cassazione sulla disciplina intertemporale

19 Luglio 2017 | di Giuseppe Marra

Cass. pen.

Responsabilità penale del medico

In tema di responsabilità penale del sanitario dopo la riforma introdotta dalla legge n. 24/2017 c.d. Gelli-Bianco, la Cassazione, con riguardo ai fatti commessi in epoca anteriore, ritiene più favorevole, ai sensi dell'art. 2 c.p., la c.d. legge Balduzzi, tenuto conto della precedente limitazione della responsabilità ai soli casi di colpa grave.

Leggi dopo

Il primo verdetto della Cassazione sulla disciplina penalistica della legge Gelli-Bianco, riforma "inapplicabile o irragionevole"

03 Luglio 2017 | di Gian Marco Caletti

Cass. pen.

Responsabilità penale del medico

La Cassazione offre la prima occasione per interrogarsi sulla nuova normativa introdotta dalla legge Gelli-Bianco con un caso, piuttosto classico, di responsabilità colposa in ambito psichiatrico per atti etero-aggressivi.

Leggi dopo

Risponde del reato di rifiuto di atti d’ufficio il primario che omette la compilazione delle cartelle sanitarie

10 Aprile 2015 | di Antonio Bana

Cass. pen.

Responsabilità penale del medico

La cartella clinica deve considerarsi sempre finalizzata a garantire la compiuta attuazione del diritto alla salute ed è pacificamente atto pubblico, della cui tempestiva formazione risponde il responsabile del reparto quale pubblico ufficiale, essendo tenuto con la propria sottoscrizione ad accertarne la completezza e regolarità: nella specie risponde pertanto del reato di omissione di atti d’ufficio di cui all’art. 328 c.p. il primario che, omettendone la sottoscrizione, ritarda colpevolmente il rilascio di un rilevante numero di cartelle cliniche, specie considerato che esse costituiscono il diario clinico che va compilato in prossimità degli eventi e verificato dal sanitario responsabile in concomitanza con gli stessi.

Leggi dopo

Al comportamento del medico negligente o imprudente non si applica l’art. 3 della legge Balduzzi (L. n. 189/2012)

17 Giugno 2014 | di Luigi Isolabella , Angela Quatraro

Responsabilità penale del medico

In tema di responsabilità medica, la limitazione delle responsabilità in caso di colpa lieve prevista dall’art. 3 d.l. 158/2012 (convertito in l. 8 novembre 2012 n. 189), opera soltanto per le condotte professionali conformi alle linee guida contenenti regole di perizia, ma non si estende agli errori diagnostici connotati da negligenza o imprudenza; In tema di responsabilità professionale del medico, il novum normativo introdotto con l’art. 3 L. 189/2012…non può essere invocato allorquando i profili contestati riguardano la prudenza e la negligenza, giacché le linee guida contengono soltanto regole di perizia e non afferiscono ai profili di imprudenza e di negligenza.

Leggi dopo

Dopo l'intervento dell'art. 3 della Legge Balduzzi la responsabilità del medico è ancora contrattuale?

13 Giugno 2014 | di Flavio Peccenini

Responsabilità penale del medico

La novità normativa contenuta nel primo comma dell'art. 3, l. 8 novembre 2012 n. 189 mentre indica una particolare evoluzione del diritto penale vivente, per agevolare l'esercizio dell'arte medica, senza il pericolo di pretestuose azioni penali, rende tuttavia evidente che la materia della responsabilità civile segue le sue regole consolidate anche per la c.d. responsabilità contrattuale del medico e della struttura sanitaria.

Leggi dopo