Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Quantificazione del danno da lesione del diritto all'autodeterminazione nelle cure mediche

31 Luglio 2017 | di Renato Fedeli

Trib. Caltanissetta

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

La quantificazione di tale pregiudizio non può che essere equitativa e deve essere parametrata alla tipologia di intervento chirurgico e alle conseguenze che ne sono derivate.

Leggi dopo

Responsabilità della struttura ospedaliera e del medico per consenso informato su intervento diverso da quello effettivamente eseguito

31 Ottobre 2016 | di Ivan Dimitri Calaprice

App. Milano

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Il consenso informato è correttamente raccolto se reso all'esito di un'informazione circa i trattamenti chirurgici effettivamente svolti.

Leggi dopo

L'obbligo di informare il paziente dell'esistenza di strutture più all'avanguardia

15 Giugno 2016 | di Andrea Penta

Cass. civ.

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

L'obbligo gravante su una struttura sanitaria e sui medici di informare la paziente in ordine alla possibilità di ricorrere a centri di più elevata specializzazione sorge solo quando la struttura abbia assunto la prestazione diagnostica pur non disponendo di attrezzature adeguate.

Leggi dopo

La consegna di un opuscolo non esonera il medico dall'obbligo di informare il paziente sulla portata e i rischi dell'intervento

08 Giugno 2016 | di Antonio Scalera

Cass. civ.

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Non adempie all'obbligo di adeguata informazione sulla portata e sui rischi dell'intervento il medico che consegna al paziente un opuscolo non indicativo della complicanza.

Leggi dopo

Il danno risarcibile per la cura radioterapica effettuata in assenza di informazione

18 Marzo 2016 | di Antonio Scalera

Cass. civ.

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

In caso di esecuzione di un trattamento medico-chirugico senza la preventiva acquisizione del consenso informato del paziente, il medico può essere chiamato a rispondere sia del danno da lesione del diritto all'autodeterminazione sia del danno alla salute.

Leggi dopo

Diritto all’autodeterminazione: il danneggiato non deve provare che avrebbe rifiutato la prestazione se adeguatamente informato

22 Gennaio 2016 | di Diego Munafò

Cass.. civ.

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

La responsabilità del medico per violazione dell'obbligo di acquisire il consenso informato del paziente discende dal solo fatto della sua condotta omissiva, a prescindere dalla circostanza che il trattamento sia stato eseguito correttamente, o meno.

Leggi dopo

Consenso (dis)informato e irrisarcibilità del danno

09 Ottobre 2015 | di Filippo Rosada

App. Milano

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Per imputare al medico le conseguenze della omessa informazione, risulta necessario che il paziente dimostri, anche in via presuntiva, che non si sarebbe sottoposto al trattamento medico qualora fosse stato adeguatamente informato, non potendosi altrimenti affermare la sussistenza di un nesso di causalità tra la violazione (omessa informazione) ed il bene giuridico che si assume leso (salute).

Leggi dopo

Consenso informato e giudicato

10 Settembre 2015 | di Maria Nefeli Gribaudi

Trib. Milano

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Per i diritti eterodeterminati (quei diritti, come quello avente ad oggetto il risarcimento dei danni, che possono sussistere simultaneamente più volte con lo stesso contenuto fra gli stessi soggetti), il mutamento del fatto costitutivo comporta mutamento del diritto e, pertanto, la domanda giudiziale con cui si faccia valere in un secondo processo un diritto dallo stesso contenuto di quello fatto valere nel primo giudizio, ma basato su un fatto costitutivo diverso, costituirà una domanda con cui si fa valere un diritto diverso; Inoltre, è coperta da giudicato la domanda di risarcimento dei danni per violazione del consenso informato in riferimento alla violazione del diritto alla salute in quanto trattasi di questione (relativa alla causa petendi), basata sul medesimo fatto costitutivo, deducibile nel primo giudizio di responsabilità professionale promosso dall’attore e tendente ad ottenere il medesimo bene della vita.

Leggi dopo

Consenso informato e prestazione medica: distinte obbligazioni a carico degli allievi di Asclepio

17 Luglio 2015 | di Francesco Agnino

Cass. civ.

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

L'acquisizione da parte del medico del consenso informato costituisce prestazione altra e diversa da quella dell'intervento medico richiestogli, assumendo autonoma rilevanza ai fini dell'eventuale responsabilità risarcitoria in caso di mancata prestazione da parte del paziente.

Leggi dopo

Consenso informato, sintesi di due diritti fondamentali: diritto all’autodeterminazione e alla salute

12 Novembre 2014 | di Paolo Vinci

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

“In presenza di un atto terapeutico necessario e correttamente eseguito in base alle regole d’arte, dal quale siano derivate conseguenze dannose per la salute, ove tale intervento non sia stato preceduto da un’adeguata informazione del paziente circa i possibili effetti pregiudizievoli non imprevedibili, il medico può essere chiamato a risarcire il danno alla salute solo se il paziente dimostri, anche tramite presunzioni, che, ove compiutamente informato, egli avrebbe verosimilmente rifiutato l’intervento, non potendo altrimenti ricondursi all'inadempimento dell’obbligo di informazione alcuna rilevanza causale sul danno alla salute”.

Leggi dopo

Pagine