Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Assicurazione obbligatoria per veicoli a motore e natanti

Mala gestio impropria dell’assicuratore della RC Auto: responsabilità ultramassimale per interessi e maggior danno, anche da svalutazione monetaria

27 Dicembre 2018 | di Paolo Mariotti , Raffaella Caminiti

App. Milano

Assicurazione obbligatoria per veicoli a motore e natanti

Quando sussiste la responsabilità per mala gestio impropria dell’assicuratore per la RC auto, a fronte della richiesta di risarcimento avanzata dal danneggiato?

Leggi dopo

Improcedibilità della domanda se il danneggiato non collabora con l’assicurazione nella fase stragiudiziale

29 Agosto 2018 | di Francesco Meiffret

Cass. civ.

Assicurazione obbligatoria per veicoli a motore e natanti

L'obbligo contenuto nell'art. 145 cod.ass. impone al danneggiato un mero onere formale di fornire all'assicurazione gli elementi indicati dal successivo art. 148, oppure comporta un vero e proprio obbligo di collaborare con quest'ultima in base ai principi generali di correttezza e buona affinché sussistano concrete finalità di chiusura del sinistro mediante un accordo raggiunto nella fase precontenziosa?

Leggi dopo

Vessatorietà della clausola contenuta nella polizza r.c. auto che penalizzi la riparazione del veicolo presso carrozzerie non convenzionate

24 Agosto 2018 | di Paolo Mariotti , Raffaella Caminiti

Trib. Torino

Assicurazione obbligatoria per veicoli a motore e natanti

È valida la clausola “riparazione confort” inserita in una polizza r.c. auto, che preveda l’applicazione di un maggior scoperto contrattuale qualora l’assicurato decida di far riparare il proprio veicolo presso una carrozzeria non convenzionata con la Compagnia assicuratrice?

Leggi dopo

Veicolo incendiato ed operatività dell’assicurazione obbligatoria

25 Luglio 2018 | di Francesco Agnino

Cass. civ.

Assicurazione obbligatoria per veicoli a motore e natanti

La Suprema Corte si occupa dell'applicabilità o meno delle norme in materia di circolazione stradale e, conseguentemente, dell’operatività o meno della garanzia prestata per la RCA ad un veicolo in sosta, ed in particolare di cosa debba intendersi per veicolo.

Leggi dopo

Il principio di affidamento incolpevole: FGVS e azione diretta nei confronti dell’ “apparente” assicuratore

10 Novembre 2017 | di Stefano Parma

Cass. civ.

Assicurazione obbligatoria per veicoli a motore e natanti

Per ottenere il risarcimento dei danni da parte dell’assicurazione del responsabile è necessario che questi sia effettivamente in regola con la polizza e il relativo pagamento del premio? Chi chiede il risarcimento è tenuto a effettuare accertamenti sul pagamento del premio assicurativo o può avvalersi del principio di affidamento incolpevole?

Leggi dopo

Natura vessatoria della clausola di risarcimento in forma specifica-garanzia RCA

18 Settembre 2017 | di Cristiano De Giovanni

Trib. Torino

Assicurazione obbligatoria per veicoli a motore e natanti

La clausola risarcimento in forma specifica-garanzia RCA integra una restrizione alla libertà contrattuale nei rapporti con i terzi.

Leggi dopo

La falsità del certificato assicurativo non è opponibile al terzo danneggiato

23 Dicembre 2016 | di Antonio Scalera

Cass. civ.

Assicurazione obbligatoria per veicoli a motore e natanti

In caso di certificato assicurativo falsamente retrodatato, gli atti dell'intermediario producono effetti direttamente nei confronti dell'assicuratore e sono a lui imputabili.

Leggi dopo

La richiesta di risarcimento dei danni inoltrata all'assicuratore, atti equipollenti e proponibilità dell'azione risarcitoria

25 Febbraio 2016 | di Rosalia Calandrino

Cass. civ.

Assicurazione obbligatoria per veicoli a motore e natanti

Nell'ambito di un giudizio avente ad oggetto il risarcimento dei danni derivanti da sinistro stradale, anche la proponibilità della domanda riconvenzionale è condizionata dalla previa richiesta di risarcimento del danno inoltrata dal danneggiato alla Compagnia assicuratrice, ai sensi dell'art. 145 Cod. Ass..

Leggi dopo

La realtà socio-economica nella quale vive il danneggiato è irrilevante ai fini della liquidazione del danno

23 Ottobre 2015 | di Vincenzo Papagni

Cass. civ.

Assicurazione obbligatoria per veicoli a motore e natanti

La realtà socio-economica nella quale vive il soggetto danneggiato da un fatto illecito ed in cui la somma da liquidare è presumibilmente destinata ad essere spesa è del tutto irrilevante ai fini della liquidazione del danno aquiliano, atteso che si tratta di un elemento estraneo all’ambito dell’illecito e che – ove venisse considerato – determinerebbe una irragionevole disparità di trattamento ed una lesione del principio di integralità del risarcimento.

Leggi dopo

Il contratto di assicurazione «cinque giorni»

15 Luglio 2015 | di Mauro Di Marzio

Cass. civ.

Assicurazione obbligatoria per veicoli a motore e natanti

Anche nel caso di contratti di assicurazione della durata di cinque giorni stipulati da commercianti, concernenti veicoli usati posti in circolazione ai fini della vendita, per prova, collaudo o dimostrazione, trova applicazione il principio secondo cui, una volta rilasciato il certificato e il contrassegno di assicurazione, ciò che rileva per la promovibilità dell'azione diretta nei confronti dell'assicuratore è esclusivamente l'autenticità di essi e non la validità del rapporto assicurativo

Leggi dopo

Pagine