Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Le amicizie su Facebook non provano il reale legame affettivo tra soggetti

15 Maggio 2017 | di Ilenia Alagna

Cass. pen.

Danno da perdita del rapporto parentale

Il semplice scambio di sms, l’amicizia su Facebook e i rapporti intrattenuti sul Social network non bastano a provare l’esistenza del legame affettivo stabile e duraturo tra zii e nipote.

Leggi dopo

La diligenza del professionista nell'esecuzione dell’incarico e il danno risarcibile

10 Maggio 2017 | di Maria Cristina Rizzi

Trib. Napoli

Responsabilità del CTU

Disattende anche il livello minimo di diligenza richiesto ad un professionista di media preparazione ed attenzione, la condotta di colui che fornisce una stima finale del bene assolutamente sproporzionata rispetto a quella reale.

Leggi dopo

Mancata adozione delle cinture di sicurezza: concorso colposo del danneggiato e risarcimento diretto

08 Maggio 2017 | di Francesco Meiffret

Trib. Milano

Responsabilità da circolazione di veicoli

Costituisce comportamento colposo del passeggero, che influisce sulla quantificazione del risarcimento del danno da perdita del rapporto parentale, la mancata adozione delle cinture di sicurezza.

Leggi dopo

Danno non patrimoniale da illecito endofamiliare: applicazione “adattata” delle Tabelle milanesi

03 Maggio 2017 | di Patrizia Ziviz

Trib. Palermo

Danno endofamiliare

In caso di disgregazione del rapporto matrimoniale imputabile ad uno dei coniugi, il danno non patrimoniale patito dal consorte va liquidato prendendo come parametro di riferimento la tabella del Tribunale di Milano.

Leggi dopo

Accelerazione della malattia o dell’evento morte: è danno risarcibile

26 Aprile 2017 | di Filippo Rosada

Cass. civ.

Danno da perdita di chances in materia sanitaria

Anticipare un evento, che si sarebbe comunque nel tempo verificato, costituisce in ogni caso un illecito. Il nesso di causalità può esistere non solo in relazione al rapporto tra fatto ed evento dannoso, ma anche tra fatto ed accelerazione dell’evento; pertanto, per escludere il nesso di causalità, in relazione alla lesione del bene “salute” così come del bene “vita”, è necessario non solo che il fatto non abbia generato l’evento, ma anche che non l’abbia minimamente accelerato, costituendo pregiudizio anche la privazione del fattore “tempo”.

Leggi dopo

Domanda di risarcimento del danno da perdita di chance in comparsa conclusionale: inammissibile

21 Aprile 2017 | di Paolo Mariotti , Raffaella Caminiti

Trib. Palermo

Danno da perdita di chances in materia sanitaria

La domanda di risarcimento del danno da perdita di chance, formulata per la prima volta in comparsa conclusionale, dopo che in atto di citazione sia stato richiesto il danno non patrimoniale da morte del congiunto, costituisce una domanda del tutto nuova.

Leggi dopo

Il regresso della struttura sanitaria nei confronti del suo ausiliario

18 Aprile 2017 | di Ludovico Berti

Trib. Milano

Responsabilità medica contrattuale e/o extracontrattuale

Il titolo di responsabilità che invoca il paziente nei confronti del medico non è lo stesso che connota il rapporto tra la struttura sanitaria privata ed il dipendente-professionista.

Leggi dopo

Non basta l’accertamento della responsabilità del notaio per condannarlo al risarcimento del danno

14 Aprile 2017 | di Eloisia Minolfi

Trib. Bologna

Responsabilità del notaio

Per quanto sia onere del notaio eseguire le visure catastali e ipotecarie al fine di accertare quali diritti e su quali porzioni immobiliari il venditore possa legittimamente trasferire la proprietà al compratore, grava in capo a chi contesta l’operato del professionista l'obbligo di fornire prova del danno di cui si chiede il risarcimento.

Leggi dopo

Abusiva reiterazione di contratti a termine nel settore scolastico e risarcimento del danno

12 Aprile 2017 | di Maria Del Frate

Cass. civ.

Risarcimento del danno patrimoniale

Va riconosciuto il diritto al risarcimento del danno nelle ipotesi di reiterazione illegittima di contratti a termine stipulati nel settore scolastico su c.d. organico di diritto.

Leggi dopo

Clausola “claims made” impura e giudizio di meritevolezza: il gravoso onere della prova dell’assicurato

10 Aprile 2017 | di Ombretta Salvetti

Trib. Roma

Clausola claims made

Il Tribunale di Roma ha affrontato la questione dell'operatività delle garanzie assicurative azionate in giudizio, in particolare della natura della clausola “claims made” invocata dalle imprese assicuratrici quale fonte dell'inefficacia temporale della garanzia e del giudizio di meritevolezza/non meritevolezza della clausola in rapporto al modello codicistico del contratto assicurativo e, specificamente, dell'art. 1917 c.c.

Leggi dopo

Pagine