Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Cancellazione del volo aereo e mancata partecipazione al funerale del genitore: al passeggero spetta il risarcimento del danno «esistenziale»?

29 Maggio 2020 | di Paolo Mariotti , Raffaella Caminiti

Trib. Busto Arsizio

Danno esistenziale

Quali conseguenze risarcitorie derivano dalla cancellazione di un volo aereo che impedisca al passeggero la partecipazione alle esequie di un familiare?

Leggi dopo

Prescrizione del reato ed equa riparazione: tra volontà legislativa e prassi

27 Maggio 2020 | di Massimiliano Stronati

Cass. civ.

Eccessiva durata del processo

La dichiarazione di prescrizione del reato è di per sé sufficiente ad escludere il diritto all'equa riparazione per irragionevole durata del processo?

Leggi dopo

Morte del familiare e pensione di reversibilità: non c'è spazio per la compensatio lucri cum damno

22 Maggio 2020 | di Francesco Agnino

Cass. civ.

Danno differenziale patrimoniale e non patrimoniale

La compensatio lucri cum damno opera nel caso di erogazione di prestazioni di reversibilità?

Leggi dopo

L’agilità del gatto e la dubbia natura oggettiva della responsabilità da cose in custodia

14 Maggio 2020 | di Giuseppe Sileci

Trib. Milano

Danno cagionato da cose in custodia

La presenza di un gatto, che repentinamente attraversa l’autostrada, determinando la collisione con un automezzo che procede sulla carreggiata, integra il caso fortuito idoneo a liberare il custode dalla responsabilità ex art. 2051 c.c. in considerazione della straordinarietà ed imprevedibilità dell’evento, ricavabili dalla natura repentina ed imprevedibile dei movimenti di un animale di siffatta taglia ed agilità.

Leggi dopo

Cooperazione colposa del pedone investito fuori dalle strisce e prova liberatoria ex art. 2054 c.c.

07 Maggio 2020 | di Daniele Accebbi

Cass. civ.

Pedone ex art. 190 e 191 c.d.s.

E' sufficiente l'eventuale riscontrata imprudenza e/o negligenza del pedone a giustificare il superamento della presunzione di colpa esclusiva del veicolo investitore prevista dall'art. 2054, comma 1, c.c.?

Leggi dopo

Cassazione: legittima la clausola che esclude il rimborso delle spese legali quando è l’assicurato a scegliere il proprio difensore

04 Maggio 2020 | di Ilaria Oberto Tarena

Cass. civ.

Patto di gestione della lite

E' compatibile con l’art. 1917, comma 3, c.c. la clausola che escluda il rimborso delle spese di lite sostenute dall’assicurato nel caso in cui l’assicurato scelga autonomamente il proprio difensore non avvalendosi del patto di gestione della lite?

Leggi dopo

La prova della sofferenza interiore da perdita del familiare può essere data anche in via presuntiva ex art. 2727 c.c.

29 Aprile 2020 | di Giovanni Gea

Cass. civ.

Onere di allegazione e prova del danno patrimoniale e non patrimoniale

L'uccisione di una persona può far presumere da sola, ex art. 2727 c.c., una conseguente sofferenza morale in capo ai genitori, al coniuge, ai figli ed ai fratelli della vittima?

Leggi dopo

Circolazione stradale e danno: la causalità giuridica nelle obbligazioni solidali e il risarcimento del danno patrimoniale a carico solo del FGVS

23 Aprile 2020 | di Filippo Rosada

Cass. civ.

Fondo vittime della strada

É lecito, in tema di danno da circolazione stradale, in presenza del riconoscimento, in capo al FGVS (Fondo di Garanzia Vittime della Strada), di una quota di responsabilità dell’80% e in capo al manutentore della strada di una quota del 20%, porre a carico di quest’ultimo l’integrale risarcimento dei danni materiali patiti dal veicolo?

Leggi dopo

Concorso fra cause umane e naturali: la differente valutazione della predisposizione e della vulnerabilità fra scienza medico legale ed accertamento giuridico

21 Aprile 2020 | di Ludovico Berti

Trib. Cuneo

Valutazione medico-legale del dolore e della sofferenza

Può dirsi sufficiente, per rivedere al ribasso il quantum debeatur, la mera presenza di uno stato di vulnerabilità o di predisposizione del danneggiato o, invece, si deve con certezza accertarsi che, a prescindere dal comportamento imputabile del danneggiante, detto stato si sarebbe comunque evoluto in senso patologico invalidante.

Leggi dopo

Risarcimento del danno e concorso di colpa del minore: valutazione oggettiva della condotta, non rileva la culpa in vigilando dei genitori

14 Aprile 2020 | di Rita Russo

Cass. civ.

Responsabilità dei genitori

Ai fini della riduzione del risarcimento del danno in applicazione del comma 1 dell'art. 1227 c.c., deve valutarsi esclusivamente se il danneggiato abbia tenuto o meno un comportamento oggettivamente in contrasto con una regola di condotta, stabilita da ..

Leggi dopo

Pagine