News

News

Presunzione di sofferenza per i familiari superstiti: la prova contraria è a carico di chi nega il rapporto affettivo

23 Febbraio 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Danno da perdita del rapporto parentale

L’uccisione di una persona fa presumere da sola, ex art. 2727 c.c., una conseguente sofferenza morale in capo ai genitori, al coniuge, ai figli od ai fratelli delle vittima, a nulla rilevando né che la vittima ed il superstite non convivessero, né che fossero distanti. É onere del convenuto provare il contrario.

Leggi dopo

Colpa medica: depositata la sentenza delle Sezioni Unite Penali

23 Febbraio 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. pen.

Responsabilità penale del medico

Depositata il 22 febbraio 2018 la sentenza delle Sezioni Unite penali sulla colpa medica che declina tutte le ipotesi di sussistenza della colpa medica.

Leggi dopo

Liquidazione del danno biologico permanente: valori discordanti tra legge concorrenza e DM di aggiornamento

22 Febbraio 2018 | di Redazione Scientifica

Trib. Milano

Danno biologico permanente

Il valore del punto base per la liquidazione del danno biologico permanente (€795,91) e del danno biologico temporaneo (€ 39,37) come modificati dall’art. 1 comma 19 l. n. 124/2017, non sono coerenti né con quelli del testo originario dell’art. 139 cod. ass. (€ 803,79 e € 39,37), né con quelli dell’ultimo DM di aggiornamento del 17 luglio 2017 (€ 803,79 e € 46,88). Si pone una questione di integrale applicabilità della normativa, dal momento che la legge concorrenza è entrata in vigore il 29 agosto 2017 e che ha portata superiore al DM.

Leggi dopo

Contratti di prossimità, gli indennizzi vanno tassati

22 Febbraio 2018 | di Redazione Scientifica

Danno emergente e lucro cessante

Una nuova Risoluzione delle Entrate chiarisce il trattamento fiscale dell’indennizzo risarcitorio erogato in esecuzione della stipula di contratti di prossimità.

Leggi dopo

Cade dal proprio cavallo durante una lezione di equitazione: nessuna responsabilità per il centro ippico, né per l’istruttore

21 Febbraio 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Danno cagionato da animali

La responsabilità per danno cagionato da animale incombe a titolo oggettivo ed in via alternativa o sul proprietario, o su chi si serve dell’animale, intendendo per tale colui che, con il consenso del proprietario, anche in virtù di un rapporto di mero fatto, usa l’animale per soddisfare un interesse autonomo, anche non coincidente con quello del proprietario.

Leggi dopo

Il comportamento imprudente del danneggiato può interrompere il nesso eziologico tra fatto ed evento dannoso

19 Febbraio 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità dei genitori

Quanto più la situazione di possibile danno è suscettibile di essere oggettivamente prevista e superata attraverso l’adozione da parte dello stesso danneggiato delle cautele normalmente attese e prevedibili in rapporto alle circostanze, tanto più incidente deve considerarsi l’efficienza causale del suo comportamento imprudente nel dinamismo causale del danno.

Leggi dopo

Minore calunnia tre coetanei accusandoli di bullismo: del danno rispondono anche i genitori

16 Febbraio 2018 | di Redazione Scientifica

Trib. Savona, 22 gennaio 2018.pdf

Trib. Savona, 22 gennaio 2018.pdf

Responsabilità dei genitori

Al fine di superare la presunzione di colpa, sia di culpa in vigilando che di culpa in educando, sui genitori grava l’onere della prova liberatoria di aver fornito al figlio una buona educazione ed una vigilanza adeguata. La gravità della condotta tenuta dal minore costituisce indice del mancato raggiungimento della prova liberatoria, in mancanza di prova contraria.

Leggi dopo

Bovino sulla carreggiata: per valutare se sussiste la responsabilità ex art. 2051 c.c. bisogna accertare che non si sia verificato il caso fortuito

15 Febbraio 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Danno cagionato da cose in custodia

L’art. 2051 c.c., nell’affermare la responsabilità del custode della cosa per i danni da questa cagionati, individua un criterio di imputazione che prescinde da qualunque connotato di colpa, ma opera sul piano oggettivo dell’accertamento del rapporto causale tra la cosa e l’evento dannoso e della ricorrenza del caso fortuito, quale elemento idoneo ad elidere tale rapporto causale.

Leggi dopo

Responsabilità dell’insegnante: la maggiore età dell’allievo danneggiato è prova del caso fortuito

14 Febbraio 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. civ., sez. III, ord. 31 gennaio 2018 n. 2334

Responsabilità dei precettori

Il conseguimento della maggiore età dell’allievo incide sull’onere probatorio dell’insegnante, perché la dimostrazione da parte sua della maggiore età è ordinariamente sufficiente a provare che l’evento dannoso abbia costituito un caso fortuito.

Leggi dopo

Il vademecum dei Notai sul biotestamento

13 Febbraio 2018 | di Redazione Scientifica

Il vademecum dei Notai sul biotestamento.pdf

Il vademecum dei Notai sul biotestamento.pdf

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Il Consiglio Nazionale del Notariato ha pubblicato sul sito www.notariato.it un primo vademecum per informare il cittadino sulle novità introdotte in tema di DAT.

Leggi dopo

Pagine