News

News

Risarcimento del danno per lesione di interessi legittimi: è ragionevole il termine decadenziale molto breve per proporre l’azione innanzi al TAR

22 Giugno 2017 | di Redazione Scientifica

C. Cost.

Responsabilità della P.A.

Il Giudice delle Leggi ritiene non irragionevole, per i soli interessi legittimi, ammettere un’azione risarcitoria innanzi al giudice amministrativo entro un termine molto breve, qualora sia mantenuta l’effettività della possibilità di esercizio del diritto in base al canone dell’equivalenza del trattamento di casi assimilabili e che non sia reso impossibile o notevolmente difficile l’esercizio del diritto.

Leggi dopo

Danno terminale: accolte le proposte di Liquidazione dell’Osservatorio sulla Giustizia civile di Milano

20 Giugno 2017 | di Redazione Scientifica

Trib. Napoli

Tabella del Tribunale di Milano

Se dalla documentazione clinica si evince un’effettiva percezione delle conseguenze ineluttabili dell’evento, che ha generato sofferenza per la consapevolezza dell’avvicinarsi della morte, può essere riconosciuto come danno biologico terminale del defunto, l’ulteriore importo complessivo di €30.000,00 come proposto dall’Osservatorio sulla Giustizia Civile di Milano.

Leggi dopo

Intervento chirurgico inutile: il danno è risarcibile

16 Giugno 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità medica contrattuale e/o extracontrattuale

L’ intervento chirurgico, pur correttamente eseguito e non peggiorativo per la paziente, che risulta essere del tutto inutile, comporta un’ingiustificata ingerenza sulla sfera psico-fisica della persona tale da determinare un danno risarcibile.

Leggi dopo

La Cassazione torna a censurare la (omessa) verifica del nesso di causalità

15 Giugno 2017 | di Renato Savoia

Cass. civ.

Onere di allegazione e prova del danno patrimoniale e non patrimoniale

Ancora una pronuncia di legittimità relativa ai criteri di causalità che regolano il campo della responsabilità aquiliana. Questa volta se n'è occupata la VI sezione Civile nella sentenza n. 13096/2017, depositata il 24 maggio 2017.

Leggi dopo

Nessun risarcimento al lavoratore in caso di comportamento eccentrico/extramansione

14 Giugno 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ., sez. I, 1 giugno 2016 n. 13885

Responsabilità del datore di lavoro

Qualora il lavoratore ponga in essere un comportamento anomalo ed idoneo ad interrompere il nesso di causalità, nessun risarcimento è dovuto da parte del datore di lavoro.

Leggi dopo

La legge Gelli-Bianco, in sede penale, si applica solo ai fatti commessi in epoca successiva alla riforma

09 Giugno 2017 | di Filippo Rosada

Cass. pen., Sez. IV., 7 giugno 2017 n. 28187

Responsabilità medica contrattuale e/o extracontrattuale

Tenuto conto che l’art. 3 del c.d. decreto Balduzzi è stato abrogato e che l’interpretazione della norma aveva portato a ritenere che in contesti regolati da linee guida e buone pratiche accreditate dalla comunità scientifica si fosse verificata la decriminalizzazione delle condotte connotate da colpa lieve, la più severa normativa n. 24/2017 – che nulla prevede in tal senso – ai sensi dell’art. 2 c.p. troverà applicazione solo ai fatti commessi in epoca successiva alla riforma.

Leggi dopo

Incapacità lavorativa specifica e danno da lucro cessante del libero professionista

06 Giugno 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ., sez. III, 18 maggio 2017 n. 12467

Capacità lavorativa generica e specifica

Quando il danno fisico con conseguente incapacità lavorativa specifica può determinare una riduzione delle capacità di guadagno nelle professioni intellettuali, e non costituisce invece solo la necessità di tenerne conto per un’adeguata personalizzazione del danno biologico?

Leggi dopo

La Cassazione dice no ad una liquidazione equitativa pura del danno non patrimoniale

31 Maggio 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Risarcimento del danno non patrimoniale

Nella liquidazione del danno non patrimoniale non è consentito, in mancanza di criteri stabiliti dalla legge, il ricorso ad una liquidazione equitativa pura, non fondata su criteri obiettivi, i soli idonei a valorizzare le singole variabili del caso concreto e a consentire la verifica "ex post" del ragionamento seguito dal giudice.

Leggi dopo

Randagismo: solo il Comune è responsabile per i danni alla popolazione, esclusa la responsabilità dell’ASL

26 Maggio 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ., sez. III, 17 maggio 2017 n. 12495

Responsabilità della P.A.

La responsabilità per i danni causati dai cani randagi spetta esclusivamente all’ente, o agli enti, cui è attribuito dalla legge il compito di prevenire il pericolo specifico per l’incolumità della popolazione connesso al randagismo. Esclusa quindi, per la Regione Sicilia, la responsabilità dell’ASP.

Leggi dopo

Dati personali dei pazienti: quali limiti per medici e sanitari al loro trattamento?

23 Maggio 2017 | di Massimiliano Summa

Cass. civ.

Responsabilità medica contrattuale e/o extracontrattuale

Nel caso in cui il sanitario e la struttura sanitaria, nell’ambito del rapporto curativo, avessero acquisito dati personali sullo stato di salute di un paziente il cui trattamento risultava indispensabile per la tutela dell’incolumità e della salute dei terzi o della collettività, in presenza di una originaria autorizzazione dell’interessato al trattamento dei dati personali, devono non solo ritenersi autorizzati a rivelare i dati a questi ultimi senza necessità di intervento del Garante, bensì obbligati a farlo.

Leggi dopo

Pagine