News

News

Non è esperibile l’azione diretta nei confronti dell’impresa designata dal FGVS nel caso di messa in liquidazione dell’assicurazione del veicolo

12 Giugno 2019 | di Gianluca Tarantino

Cass. civ.

Fondo vittime della strada

Nel caso in cui venga posta in stato di liquidazione l’impresa che copre l’assicurazione del veicolo utilizzato, il danneggiato non può in sede di procedura di risarcimento diretto agire nei confronti dell’impresa designata per conto del Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada.

Leggi dopo

Condanna per lite temeraria: disciplina incostituzionale?

11 Giugno 2019 | di Giuseppe Marino

Corte Cost.

Profili processuali

La somma al cui pagamento il giudice può condannare la parte soccombente in favore della parte vittoriosa per lite temeraria ha sufficiente base legale: la prescrizione della riserva relativa di legge prevista dalla Costituzione è, quindi, rispettata.

Leggi dopo

L’art. 145 cod. ass. si applica in tutte le ipotesi in cui venga esercitata l’azione risarcitoria del danno

07 Giugno 2019 | di Massimiliano Summa

Cass. civ.

Indennizzo diretto

La norma contenuta nell’art. 145 cod. ass. nel subordinare l’esercizio dell’azione risarcitoria diretta alla preventiva richiesta del danno dell’assicuratore e al decorso del termine di 60 giorni dalla medesima, fissa una condizione di proponibilità dell’azione stessa, la cui ricorrenza deve essere riscontrata anche d’ufficio e in sede di legittimità, salva la preclusione derivante dalla formazione del giudicato per la mancata impugnazione sul punto.

Leggi dopo

Il danno non patrimoniale nella class action tra astratta possibilità e rischi operativi

06 Giugno 2019 | di Fabio Valerini

Cass. civ.

Azione di classe

La sentenza della Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione del 31 maggio 2019, n. 14886 rappresenta una nuova tappa dell’azione di classe che era stata promossa nei confronti di una società di trasporto ferroviario da alcune associazioni di consumatori.

Leggi dopo

Per le tabelle di Milano il rapporto fondato sulla convivenza equivale a quello matrimoniale

04 Giugno 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Tabella del Tribunale di Milano

In tema di liquidazione del danno non patrimoniale , le tabelle di Milano, che ai sensi dell’art. 1226 c.c. costituiscono parametro per la valutazione equitativa, prevedono espressamente l’equiparazione tra convivenza more uxorio e convivenza coniugale fondata sul matrimonio.

Leggi dopo

Responsabilità del commercialista e obbligo di completa informazione del cliente

31 Maggio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità del commercialista

Il commercialista ha l’obbligo di informare adeguatamente il cliente, prospettandogli sia le soluzioni praticabili che tra quelle del cliente eventualmente desiderate, anche quelle non praticabili o non convenienti, così da porlo nelle condizioni di scegliere secondo il migliore interesse.

Leggi dopo

Risarcimento del danno da sinistro stradale: il calcolo degli interessi compensativi

30 Maggio 2019 | di Laura Biarella

Cass. civ.

Responsabilità da circolazione di veicoli

Nelle obbligazioni risarcitorie il creditore deve essere risarcito, attraverso la corresponsione degli interessi compensativi, del danno che si presume essergli derivato dall’impossibilità di disporre in modo tempestivo della somma dovuta e di impiegarla in maniera remunerativa.

Leggi dopo

Responsabilità del notaio: esclusa se le parti l’hanno espressamente esonerato dalle verifiche catastali e ipotecarie

29 Maggio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità del notaio

La responsabilità del notaio comprende anche le c.d. attività preparatorie, tra cui il compimento delle visure catastali e ipotecarie ma tale responsabilità è da escludere qualora tutte le parti che procedono alla stipula lo abbiano espressamente esonerato da tali attività.

Leggi dopo

Il ritardo dell’avviso di ricevimento della raccomandata non è risarcibile

28 Maggio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità contrattuale e/o extracontrattuale (in genere)

L’invio della raccomandata costituisce l’obbligazione primaria di Poste Spa, l’invio dell’avviso di ricevimento un mero obbligo accessorio di documentazione dell’avvenuta consegna, che può essere soddisfatto mediante il rilascio di un duplicato, gratuitamente.

Leggi dopo

La Cassazione sulla corretta interpretazione dell’art. 43 della legge assegni

24 Maggio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità della banca

La banca negoziatrice chiamata a rispondere del danno derivato - per errore nell’identificazione del legittimo portatore del titolo - dal pagamento dell’assegno bancario, di traenza o circolare, munito di clausola di non trasferibilità a persona diversa dall’effettivo beneficiario, è ammessa a provare che l’inadempimento non le è imputabile, per avere esse assolto alla propria obbligazione con la diligenza richiesta dall’art. 1176 c.c., comma 2

Leggi dopo

Pagine