News

News

Danno da cose in custodia: il dovere generale di ragionevole cautela e la colpa specifica del danneggiato

17 Luglio 2019 | di Samantha Mendicino

Cass. civ.

Danno cagionato da cose in custodia

Quanto più la situazione di possibile danno è suscettibile di essere prevista e superata attraverso l'adozione da parte dello stesso danneggiato di normali cautele, tanto più incidente sarà l'efficienza causale del comportamento imprudente del medesimo nel dinamismo causale del danno.

Leggi dopo

Sinistro causato da terzi, perdita della capacità lavorativa e indennizzi INPS: sì alla compensatio lucri cum damno

15 Luglio 2019 | di Valentina A. Papanice

Cass. civ.

Danno differenziale patrimoniale e non patrimoniale

Nel caso di sinistro che provochi la perdita totale o parziale, temporanea o definitiva, della capacità lavorativa, la liquidazione integrale del danno patrimoniale deve essere decurtata in ragione di quanto eventualmente corrisposto dall’ente previdenziale, essendo, le due prestazioni, dirette a compensare la lesione dello stesso bene della vita (la capacità lavorativa) e, perciò, cumulabili. Il danneggiante resta esposto all’azione di recupero dell’ente previdenziale prevista dalla legge.

Leggi dopo

La Cassazione sul danno non patrimoniale da uccisione

12 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Danno biologico terminale

La persona che, ferita, non muoia immediatamente, può acquistare e trasmettere agli eredi il diritto al risarcimento di due pregiudizi: il danno biologico temporaneo, che di norma sussisterà solo per sopravvivenze superiori alle 24 ore, che andrà accertato senza riguardo alla circostanza se la vittima sia rimasta cosciente, ed il danno non patrimoniale consistito nella formido mortis, che andrà accertato caso per caso e potrà sussistere solo nel caso in cui la vittima abbia avuto la consapevolezza della propria sorte e della morte imminente.

Leggi dopo

La liquidazione del danno patrimoniale per le spese di assistenza personale future

11 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Risarcimento del danno patrimoniale

La voce di danno relativa alle spese per assistenza personale, necessaria a seguito delle lesioni riportate in un sinistro stradale, va liquidato ai sensi dell’art. 1223 c.c. stimando il costo presumibile delle prestazioni in considerazione delle menomazioni da cui è afflitta la vittima, in rapporto alla presumibile durata dell’esborso.

Leggi dopo

La responsabilità dell’investimento è del pedone se attraversa la strada parlando al cellulare

10 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Trib. Trieste

Pedone ex art. 190 e 191 c.d.s.

Se un pedone viene investito perché attraversa la strada distratto dal cellulare è responsabile per l’80% del suo investimento perché viola le normali regole di prudenza e diviene un ostacolo così improvviso per il conducente da non essere evitabile.

Leggi dopo

Auto pirata investe un pedone e si dà alla fuga: quando (non) è configurabile un concorso di colpa

08 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità da circolazione di veicoli

In tema di responsabilità civile derivante da sinistro stradale, stante la presunzione del 100% di colpa in capo al conducente del veicolo ex art. 2054 co. 1 c.c., per la valutazione e quantificazione di un concorso del pedone investito è necessario accertare, in concreto, la sua percentuale di colpa.

Leggi dopo

Pagamento alle vittime di reati mafiosi da parte dello Stato: la prescrizione del diritto al recupero nei confronti del condannato

05 Luglio 2019 | di Renato Savoia

Cass. civ.

Prescrizione del diritto al risarcimento del danno

Il pagamento a carico e ad opera dello Stato dell'obbligazione sua propria in favore della vittima, fa sorgere il diritto del primo al recupero o rimborso integrale nei confronti del condannato autore del fatto, sicché, non potendo questi valersi della prescrizione maturata nei rapporti con la vittima stessa per l'autonomia funzionale dei due rapporti giuridici, solo dalla data del pagamento alla vittima inizia a decorrere l'ordinario termine prescrizionale per l'azione volta al recupero delle somme erogate dal fondo.

Leggi dopo

Attività pericolosa: exordium praescriptionis nel danno da contagio postrasfusionale

04 Luglio 2019 | di Samantha Mendicino

Cass. civ.

Danno da emotrasfusione ed emoderivati

In caso di contagio postrasfusionale la prescrizione decorre dal momento in cui la vittima viene informata che la malattia è stata causata dalla trasfusione e non dal momento in cui scopre di essere malata.

Leggi dopo

Incidente stradale per un adolescente: la lesione della cenestesi lavorativa rientra nel danno alla salute

03 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità da circolazione di veicoli

Tenendo conto della mera eventualità di una compressione delle aspettative di lavoro in relazione alle attitudini specifiche dell’adolescente, la Cassazione conferma la liquidazione operata dai giudici di seconde cure che hanno escluso il danno da lesione della cenestesi lavorativa.

Leggi dopo

La quantificazione del danno per l’attività professionale dell’avvocato

02 Luglio 2019 | di Fabio Piccioni

Cass. civ.

Responsabilità dell'avvocato

Nella quantificazione del danno per l’attività professionale dell’avvocato deve essere considerato il prevedibile progressivo incremento reddituale che, notoriamente, caratterizza tale attività.

Leggi dopo

Pagine