News

News su Danno catastrofale

Vittima lucida anche solo per due ore: il danno catastrofale deve essere riconosciuto

20 Settembre 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Danno catastrofale

Trattandosi di danno-conseguenza, l’accertamento dell’an presuppone «la prova della cosciente e lucida percezione dell’ineluttabilità della fine». Ai fini del riconoscimento del danno catastrofale, due ore e mezza costituiscono quell’apprezzabile lasso di tempo previsto dalla Sezioni Unite nella sentenza n. 15350/2015. In tale lasso di tempo la vittima è infatti riconosciuta come soggetto “capace” di essere titolare di diritti.

Leggi dopo

Morte immediata: escluso il risarcimento del danno catastrofale jure hereditatis

25 Febbraio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Danno catastrofale

Se la morte è immediata o segue alle lesioni entro brevissimo tempo non sussiste il diritto al risarcimento jure hereditatis e tale irrisarcibilità deriva dall’assenza di un soggetto al quale sia ricollegabile la perdita o nel cui patrimonio sia rinvenibile il relativo credito risarcitorio.

Leggi dopo

Strage di Ustica: rimessa alle Sezione Unite la questione dell'applicabilità della compensatio

28 Giugno 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Danno catastrofale

Il principio della compensatio lucri cum damno può operare come regola generale di diritto civile oppure solo in relazione a determinate fattispecie?

Leggi dopo

La vittima sta per morire ma non ne è consapevole: negato il “danno da lucida agonia”

11 Luglio 2014 | di Redazione Scientifica

Danno catastrofale

In un incidente stradale tra un’auto e un bus, un passeggero a bordo del mezzo pubblico riporta gravi lesioni ma l’infarto, che provoca il decesso della vittima, anche se ritenuto causalmente connesso a tali lesioni, non era in nessun modo prevedibile. La vittima non era quindi consapevole dell’approssimarsi della morte e l’assenza di questa consapevolezza impedisce il risarcimento del danno catastrofale.

Leggi dopo