News

News su Danno da perdita del rapporto parentale

L’appartenenza alla medesima religione non prova l’esistenza del vincolo affettivo tra nonno e nipote

20 Maggio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ., sez. VI, 9 maggio 2019 n. 12280

Danno da perdita del rapporto parentale

Frequenti contatti telefonici e appartenenza alla medesima religione ortodossa di nonno e nipote non costituiscono elementi utili a provare l’esistenza di uno stabile vincolo affettivo su cui fondare la richiesta di risarcimento del danno da perdita del rapporto parentale.

Leggi dopo

Muore clochard: nessun risarcimento agli eredi che non provano il legame affettivo

15 Maggio 2019 | di Redazione Scientifica

Trib. Roma, sez. XIII civ., 6 marzo 2019.pdf

Trib. Roma, sez. XIII civ., 6 marzo 2019.pdf

Danno da perdita del rapporto parentale

Per il riconoscimento del danno parentale è necessaria la prova dello sconvolgimento dell’esistenza, rivelato da fondamentali e radicali cambiamenti dello stile di vita.

Leggi dopo

Nessun risarcimento al marito traditore che non dimostra la persistenza del vincolo affettivo

05 Gennaio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Danno da perdita del rapporto parentale

La semplice presunzione che debba normalmente ritenersi sussistente un intenso vincolo affettivo ed un progetto di vita in comune tra stretti congiunti può essere superata da elementi di segno contrario. Il coniuge superstite deve però dimostrare di aver comunque subito un danno non patrimoniale.

Leggi dopo

Test di paternità errato: al figlio spetta anche il risarcimento del danno da perdita del rapporto parentale

22 Agosto 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Danno da perdita del rapporto parentale

La Cassazione ritiene che al minore spetti il risarcimento del danno da perdita del rapporto parentale anche nel caso in cui la rottura di tale rapporto sia avvenuta con soggetto non consanguineo, purché vi sia uno stabile rapporto affettivo.

Leggi dopo

Convivenza di fatto: la coabitazione deve essere valutata insieme agli altri elementi acquisiti in giudizio

02 Maggio 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.,

Danno da perdita del rapporto parentale

Per accertare il configurarsi di una convivenza more uxorio rilevante ai fini del risarcimento del danno subito per morte del convivente è necessario valutare tutti gli indizi (ad es. la coabitazione e l’esistenza di un conto corrente comune) non atomisticamente ma nel loro insieme e l’uno per mezzo degli altri.

Leggi dopo

Presunzione di sofferenza per i familiari superstiti: la prova contraria è a carico di chi nega il rapporto affettivo

23 Febbraio 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Danno da perdita del rapporto parentale

L’uccisione di una persona fa presumere da sola, ex art. 2727 c.c., una conseguente sofferenza morale in capo ai genitori, al coniuge, ai figli od ai fratelli delle vittima, a nulla rilevando né che la vittima ed il superstite non convivessero, né che fossero distanti. É onere del convenuto provare il contrario.

Leggi dopo

Il rapporto nonno-nipote non deve essere ancorato alla convivenza

29 Dicembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Danno da perdita del rapporto parentale

Dalla morte del nonno il nipote subisce un pregiudizio non patrimoniale, anche in difetto di un rapporto di convivenza, fatta salva la necessità di considerare l’effettività e la consistenza della relazione parentale ai fini della liquidazione del danno.

Leggi dopo

L’amicizia su Facebook non basta a provare il rapporto stabile e duraturo con il nipote

05 Aprile 2017 | di Redazione Scientifica

Cass.pen.

Danno da perdita del rapporto parentale

La convivenza non è requisito imprescindibile per la sussistenza di un pregiudizio completo derivante dalla perdita del congiunto. É necessario però provare l’esistenza di un rapporto stabile e duraturo con il nipote: l’amicizia su Facebook è prova labile e inconsistente.

Leggi dopo

Donna incinta perde il bambino in un incidente stradale: deve essere risarcito il danno da perdita del potenziale rapporto parentale

22 Dicembre 2016 | di Redazione Scientifica

Danno da perdita del rapporto parentale

Il Tribunale di Milano riconosce ad una donna che perse il bambino al nono mese di gravidanza a seguito di un sinistro stradale, la somma di €100.000,00 come risarcimento del danno da perdita del nascituro.

Leggi dopo

Danno parentale riconosciuto anche ai familiari non conviventi

25 Ottobre 2016 | di Michele Liguori

Cass. civ.

Danno da perdita del rapporto parentale

La Corte di Cassazione ha affermato che perché possa ritenersi risarcibile la lesione del rapporto parentale (per morte del congiunto) subita da soggetti estranei al ristretto nucleo familiare (quali i nonni, i nipoti, il genero, o la nuora) non è necessario che sussista una situazione di convivenza.

Leggi dopo

Pagine