News

News su Danno da perdita del rapporto parentale

L’amicizia su Facebook non basta a provare il rapporto stabile e duraturo con il nipote

05 Aprile 2017 | di Redazione Scientifica

Cass.pen.

Danno da perdita del rapporto parentale

La convivenza non è requisito imprescindibile per la sussistenza di un pregiudizio completo derivante dalla perdita del congiunto. É necessario però provare l’esistenza di un rapporto stabile e duraturo con il nipote: l’amicizia su Facebook è prova labile e inconsistente.

Leggi dopo

Donna incinta perde il bambino in un incidente stradale: deve essere risarcito il danno da perdita del potenziale rapporto parentale

22 Dicembre 2016 | di Redazione Scientifica

Danno da perdita del rapporto parentale

Il Tribunale di Milano riconosce ad una donna che perse il bambino al nono mese di gravidanza a seguito di un sinistro stradale, la somma di €100.000,00 come risarcimento del danno da perdita del nascituro.

Leggi dopo

Danno parentale riconosciuto anche ai familiari non conviventi

25 Ottobre 2016 | di Michele Liguori

Cass. civ.

Danno da perdita del rapporto parentale

La Corte di Cassazione ha affermato che perché possa ritenersi risarcibile la lesione del rapporto parentale (per morte del congiunto) subita da soggetti estranei al ristretto nucleo familiare (quali i nonni, i nipoti, il genero, o la nuora) non è necessario che sussista una situazione di convivenza.

Leggi dopo

Il luogo di residenza del danneggiato non influisce sul risarcimento del danno da perdita del congiunto

21 Ottobre 2016 | di Redazione Scientifica

Cass. civ., sez. III, sent., 7 ottobre 2016, n. 20206

Danno da perdita del rapporto parentale

La determinazione del danno non patrimoniale da perdita del congiunto deve essere effettuata sulla base del genere e del contenuto specifico del legame che univa la persona deceduta al familiare, non avendo alcuni incidenza il luogo di residenza del danneggiato superstite.

Leggi dopo

Il risarcimento del danno parentale spetta anche alla madre sociale

01 Aprile 2016 | di Redazione Scientifica

Trib. Reggio Emilia

Danno da perdita del rapporto parentale

Il Tribunale di Reggio Emilia ha riconosciuto il risarcimento del danno da perdita del rapporto parentale anche alla madre sociale, compagna della madre biologica del giovane defunto.

Leggi dopo

Anche la fidanzata non convivente (ma promessa sposa) va risarcita per i danni non patrimoniali da perdita del congiunto

15 Maggio 2015 | di Redazione Scientifica

Trib. Firenze

Danno da perdita del rapporto parentale

È configurabile in capo alla fidanzata, non convivente, ma promessa sposa, del giovane deceduto in un incidente stradale, il risarcimento dei danni morali ed esistenziali. Il ristoro dei danni patiti dalla donna è dovuto sulla base del fatto che tra i due futuri sposi vi fosse un legame storico e stabile, destinato a concretizzarsi ancora di più per via del programmato matrimonio; sicchè tale rapporto è degno di tutela giuridica ai sensi dell’art. 2 Cost. - che da importanza alla sfera relazionale personale in quanto tale e non perché poggiante sul rapporto di coniugio tra due soggetti – e l’art. 29 Cost. – che è norma di tutela della famiglia fondata sul matrimonio ma anche del diritto del singolo a contrarre matrimonio.

Leggi dopo

Sfugge alla madre e viene travolto da un autobus, condannato il conducente ma c’è corresponsabilità del minore

01 Ottobre 2014 | di Redazione Scientifica

Danno da perdita del rapporto parentale

Minore sfugge al controllo della madre e attraversando improvvisamente la strada muore travolto da un autobus. La madre non ha colpa, e viene condannato al risarcimento dei danni il conducente perché procedeva a velocità superiore al limite consentito, ma l’obbligo risarcitorio viene ridimensionato in quanto la vittima – seppur minore - è ritenuta co-responsabile.

Leggi dopo

Infortunio sul lavoro: applicate le Tabelle di Roma per risarcimento danno da perdita del congiunto

08 Agosto 2014 | di Redazione Scientifica

Danno da perdita del rapporto parentale

In un caso di infortunio mortale sul luogo di lavoro, la moglie del lavoratore, anche quale legale rappresentante del figlio minore, chiede il risarcimento dei danni subiti alla società datrice di lavoro ed al responsabile della sicurezza del cantiere. Il danno da perdita del congiunto però viene liquidato secondo i criteri stabiliti dalla tabella di Roma e vengono così disattese (senza alcuna motivazione) le indicazioni della Cassazione (Cass., n. 12408/2011) circa l’applicazione della tabella milanese (anche per) il danno da perdita del rapporto parentale.

Leggi dopo

Risarcimento da perdita del rapporto parentale: per i nonni va provata la convivenza

22 Luglio 2014 | di Redazione Scientifica

Danno da perdita del rapporto parentale

Per risarcimento da perdita del rapporto parentale l’autonomia economica della vittima e la sua prossimità alle nozze sono circostanze irrilevanti, è sufficiente la presenza dello stretto vincolo alla famiglia nucleare, ma per i nonni deve essere provata una situazione di convivenza.

Leggi dopo