News

News su Danno tanatologico

Vittima di sinistro mortale, escluso il risarcimento del danno tanatologico agli eredi

12 Ottobre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Danno tanatologico

Il danno tanatologico non può essere risarcito iure hereditatis qualora sia assente il soggetto a cui è riconducibile la perdita del bene o nel cui patrimonio possa essere acquisito il credito risarcitorio, ovvero qualora il decesso si verifichi immediatamente o dopo brevissimo tempio dalle lesioni personali.

Leggi dopo

Le S.U. mettono la parola “fine” al danno tanatologico

22 Luglio 2015 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Danno tanatologico

«Il più terribile dei mali, la morte, non è nulla per noi, perché quando ci siamo noi non c’è la morte, quando c’è la morte non ci siamo più noi. La morte quindi è nulla, per i vivi come per i morti: perché per i vivi essa non c’è ancora, mentre per quanto riguarda i morti, sono essi stessi a non esserci» (Epicuro – Lettera sulla felicità a Meneceo)

Leggi dopo

Paziente muore per reazione anafilattica: riconosciuto agli eredi il danno patito dal defunto per “perdita della vita”

11 Settembre 2014 | di Redazione Scientifica

Danno tanatologico

Il bene “vita” costituisce autonoma fonte di diritto assoluto e inviolabile e dalla sua perdita deriva un danno non patrimoniale indipendente, diverso da quello biologico terminale o morale terminale, risarcibile e trasmissibile agli eredi del defunto.

Leggi dopo

Risarcimento per strage da amianto: la morte è componente essenziale del danno

04 Luglio 2014 | di Redazione Scientifica

Danno tanatologico

In una causa di lavoro la liquidazione del danno da perdita della vita subito dalle vittime in una strage di amianto viene calcolata senza distinzione tra danno da malattia (biologico e catastrofale) e danno da morte, in quanto la morte integra il danno in qualità di sua componente essenziale.

Leggi dopo