News

News su Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Lesione della capacità sessuale: l’ospedale deve risarcire la donna per colpa medica e violazione del diritto al consenso informato

05 Maggio 2016 | di Redazione Scientifica

Trib. Roma

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

L’ospedale deve risarcire la paziente se dall’errore medico, nell’esecuzione di un intervento, discendano danni tali da non permettere più alla donna di poter avere qualsiasi rapporto sessuale con il proprio coniuge.

Leggi dopo

Nessuna prova della violazione del diritto all’autodeterminazione, nessun risarcimento

06 Aprile 2016 | di Redazione Scientifica

App. Reggio Emilia

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

La domanda di risarcimento danni non può essere accolta se viene a mancare la prova che, ove debitamente informato, il de cuius non si sarebbe sottoposto all’intervento e, con essa, la prova dell’esistenza del danno subito.

Leggi dopo

Lesione del diritto all’autodeterminazione: il risarcimento si riconosce se il danno supera la soglia minima di tollerabilità

24 Settembre 2014 | di Redazione Scientifica

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Per errata diagnosi una paziente viene sottoposta a un intervento chirurgico non eseguito correttamente, riportando dei danni chiede il risarcimento anche per mancanza di informazioni da parte dei medici propedeutiche al consenso all’operazione, ma non ci sono gli estremi per questo autonomo profilo risarcitorio.

Leggi dopo

La firma del paziente su un modulo generico non è prova del consenso informato

05 Agosto 2014 | di Redazione Scientifica

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

In una causa di malasanità la sottoscrizione di un modulo generico e non compilato da parte del paziente non esonera i medici e la struttura sanitaria dal fornire una prova della completa ed esaustiva informazione fornita prima dell’intervento chirurgico.

Leggi dopo