News

News

Responsabilità civile dei giudici di Cassazione: le cause a Perugia o a Roma?

23 Novembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità del magistrato

La Suprema Corte ha rimesso gli atti al Primo Presidente perché valuti l’eventuale assegnazione alle Sezioni Unite della questione relativa all'individuazione del giudice territorialmente competente a decidere le cause di responsabilità civile, ai sensi della l. n. 117/1988, inerenti a magistrati della Corte di Cassazione.

Leggi dopo

Casalinga: riconosciuto il danno da perdita di chance

23 Novembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Danno da perdita di chance patrimoniale e non patrimoniale

L’esclusione della ricorrenza del danno patrimoniale per mancata dimostrazione dello svolgimento di un’attività lavorativa e del danno da perdita di chance, nonostante una riconosciuta percentuale di invalidità permanente pari al 25%, viola i principi di diritto espressi dalla Cassazione. Il fatto che la donna fosse una casalinga non può autorizzare l’esclusione di un danno futuro.

Leggi dopo

Negligenza del medico: l’onere della prova contraria è a suo carico

22 Novembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità medica contrattuale e/o extracontrattuale

L’accertamento della diligenza della condotta del medico è essa stessa oggetto dell’accertamento della colpa: nella responsabilità medica è onere del medico provare di aver tenuto una condotta diligente, non dell’attore dimostrare il contrario.

Leggi dopo

Incidente in condominio, caso fortuito o responsabilità?

17 Novembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità per danni in condominio

L’incidente subito dal condomino, scivolato sui resti di immondizia lasciati sulle scale condominiali, esula dalla sfera di responsabilità per danni causati da cose in custodia, pertanto il caso fortuito è unica causa del danno subito.

Leggi dopo

Sofferenza morale e danno esistenziale: danni diversi e autonomamente risarcibili, ma solo se provati

17 Novembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Danno esistenziale

I due aspetti essenziali della sofferenza – il dolore interiore e l’alterazione della vita quotidiana - costituiscono danni diversi e come tali entrambi autonomamente risarcibili, ma se, e solo se, rigorosamente provati caso per caso, al di là di sommarie quanto impredicabili generalizzazioni.

Leggi dopo

Indennizzo diretto: il difetto di legittimazione passiva del responsabile civile e della sua Compagnia di assicurazione

16 Novembre 2017 | di Redazione Scientifica

App. Torre Annunziata

Indennizzo diretto

In caso di indennizzo diretto non è possibile considerare parte del giudizio il responsabile civile, e conseguentemente, la sua Compagnia di assicurazione.

Leggi dopo

Contrasto sulla rilevanza penale della colpa medica: la parola alle Sezioni Unite

15 Novembre 2017 | di Redazione Scientifica

Responsabilità penale del medico

Il Primo Presidente, riconoscendo la necessità di porre fine alla situazione di incertezza interpretativa, assegna alle Sezioni Unite il compito di dirimere il contrasto esistente in merito alla rilevanza penale della colpa medica a fronte del rispetto delle linee guida dettate in materia dalla legge 8 marzo 2017 n. 24.

Leggi dopo

La Legge Gelli-Bianco non è retroattiva

15 Novembre 2017 | di Redazione Scientifica

Trib. Avellino

Responsabilità medica contrattuale e/o extracontrattuale

L’applicazione della Legge Gelli a fatti già verificatesi al momento della sua entrata in vigore inciderebbe negativamente sul fatto generatore del diritto alla prestazione, ledendo così ingiustificatamente, il legittimo affidamento dei consociati in ordine al regime contrattuale della responsabilità del medico.

Leggi dopo

L’accertamento della copertura del sinistro non incide sulla decorrenza della prescrizione

15 Novembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Prescrizione diritti derivanti dal contratto di assicurazione

La decorrenza del termine di prescrizione per esercitare il diritto di manleva non presuppone il preventivo accertamento della riconducibilità del sinistro nell’ambito della copertura assicurativa. Secondo la Cassazione , un tale accertamento è da considerarsi sicuramente preliminare alla successiva liquidazione del sinistro ma non incide, a monte, sulla decorrenza del termine.

Leggi dopo

Circolazione dei veicoli come attività pericolosa: il caso fortuito recide il nesso causale

14 Novembre 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità da circolazione di veicoli

La circolazione di veicoli è da ritenersi un caso particolare di attività pericolosa; il rischio di tale attività pericolosa, però, non deve essere stato neutralizzato da una causa efficiente sopravvenuta tale da interrompere il nesso eziologico.

Leggi dopo

Pagine