News

News

La liquidazione del danno patrimoniale per le spese di assistenza personale future

11 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Risarcimento del danno patrimoniale

La voce di danno relativa alle spese per assistenza personale, necessaria a seguito delle lesioni riportate in un sinistro stradale, va liquidato ai sensi dell’art. 1223 c.c. stimando il costo presumibile delle prestazioni in considerazione delle menomazioni da cui è afflitta la vittima, in rapporto alla presumibile durata dell’esborso.

Leggi dopo

La responsabilità dell’investimento è del pedone se attraversa la strada parlando al cellulare

10 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Trib. Trieste

Pedone ex art. 190 e 191 c.d.s.

Se un pedone viene investito perché attraversa la strada distratto dal cellulare è responsabile per l’80% del suo investimento perché viola le normali regole di prudenza e diviene un ostacolo così improvviso per il conducente da non essere evitabile.

Leggi dopo

Auto pirata investe un pedone e si dà alla fuga: quando (non) è configurabile un concorso di colpa

08 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità da circolazione di veicoli

In tema di responsabilità civile derivante da sinistro stradale, stante la presunzione del 100% di colpa in capo al conducente del veicolo ex art. 2054 co. 1 c.c., per la valutazione e quantificazione di un concorso del pedone investito è necessario accertare, in concreto, la sua percentuale di colpa.

Leggi dopo

Pagamento alle vittime di reati mafiosi da parte dello Stato: la prescrizione del diritto al recupero nei confronti del condannato

05 Luglio 2019 | di Renato Savoia

Cass. civ.

Prescrizione del diritto al risarcimento del danno

Il pagamento a carico e ad opera dello Stato dell'obbligazione sua propria in favore della vittima, fa sorgere il diritto del primo al recupero o rimborso integrale nei confronti del condannato autore del fatto, sicché, non potendo questi valersi della prescrizione maturata nei rapporti con la vittima stessa per l'autonomia funzionale dei due rapporti giuridici, solo dalla data del pagamento alla vittima inizia a decorrere l'ordinario termine prescrizionale per l'azione volta al recupero delle somme erogate dal fondo.

Leggi dopo

Attività pericolosa: exordium praescriptionis nel danno da contagio postrasfusionale

04 Luglio 2019 | di Samantha Mendicino

Cass. civ.

Danno da emotrasfusione ed emoderivati

In caso di contagio postrasfusionale la prescrizione decorre dal momento in cui la vittima viene informata che la malattia è stata causata dalla trasfusione e non dal momento in cui scopre di essere malata.

Leggi dopo

Incidente stradale per un adolescente: la lesione della cenestesi lavorativa rientra nel danno alla salute

03 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità da circolazione di veicoli

Tenendo conto della mera eventualità di una compressione delle aspettative di lavoro in relazione alle attitudini specifiche dell’adolescente, la Cassazione conferma la liquidazione operata dai giudici di seconde cure che hanno escluso il danno da lesione della cenestesi lavorativa.

Leggi dopo

La quantificazione del danno per l’attività professionale dell’avvocato

02 Luglio 2019 | di Fabio Piccioni

Cass. civ.

Responsabilità dell'avvocato

Nella quantificazione del danno per l’attività professionale dell’avvocato deve essere considerato il prevedibile progressivo incremento reddituale che, notoriamente, caratterizza tale attività.

Leggi dopo

La globale liquidazione del danno non patrimoniale attraverso l’applicazione delle tabelle milanesi

27 Giugno 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Tabella del Tribunale di Milano

La morte di un prossimo congiunto può causare nei familiari superstiti oltre al danno parentale, consistente nella perdita del rapporto e nella sofferenza che da ciò ne deriva, anche un danno biologico vero e proprio, derivante da un’effettiva compromissione dello stato di salute fisica e psichica di chi lo invoca. La loro liquidazione deve essere onnicomprensiva.

Leggi dopo

I “punitive damages” si nascondono anche nel nostro ordinamento

26 Giugno 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità processuale aggravata e danno punitivo

Partendo dal presupposto per cui «non è ontologicamente incompatibile con l’ordinamento italiano l’istituto, di origine statunitense, dei “risarcimenti punitivi”», la Suprema Corte riconosce alla previsione di cui all’art. 96, comma 3, c.p.c. una funzione sanzionatoria e di deterrenza contro le ipotesi di abuso del processo.

Leggi dopo

Condannata per omicidio colposo l’ostetrica negligente che provoca la morte del feto durante il travaglio

25 Giugno 2019 | di Redazione Scientifica

Cass. pen.

Responsabilità penale del medico

In tema di delitti contro la persona, il criterio distintivo tra la fattispecie di interruzione colposa della gravidanza e quella di omicidio colposo si individua nell’inizio del travaglio e, quindi, nel raggiungimento dell’autonomia del feto, coincidendo con la transizione dalla vita intrauterina a quella extrauterina.

Leggi dopo

Pagine