News

News

I congiunti del macroleso non devono dimostrare la loro sofferenza per ottenere il conseguente risarcimento

14 Luglio 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Risarcimento del danno non patrimoniale

Non è necessario che i parenti stretti di chi ha riportato gravi ferite in un incidente stradale provino rigorosamente la loro sofferenza; basta che sussistano elementi logici tali da convincere il giudice che la sofferenza ci sia effettivamente stata (età, convivenza e gravità delle lesioni).

Leggi dopo

Dentista coinvolto in un sinistro stradale: le dichiarazioni dei redditi dimostrano il lucro cessante

12 Luglio 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.,

Danno emergente e lucro cessante

In tema di risarcimento del danno per la perdita della capacità lavorativa specifica, il danno attuale deve essere tenuto distinto da quello futuro, ben potendo essere liquidato sulla base di quanto risultante dalle ultime dichiarazioni dei redditi prodotte in giudizio.

Leggi dopo

Chi è responsabile per il furto in appartamento commesso mediante il ponteggio condominiale?

12 Luglio 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità del condominio nei confronti dei condomini e dei terzi

Affinché possa configurarsi la responsabilità del condominio ex art. 2043 c.c. è necessario accertare la sussistenza di un suo concreto potere di vigilanza e controllo in relazione all’impalcatura montata dall’appaltatore ed utilizzata dai ladri per compiere il furto.

Leggi dopo

Responsabilità solidale di Comune e ASL di Viterbo per i danni cagionati all’auto dall’urto con un cane randagio

07 Luglio 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità della P.A.

Secondo la l. reg. Lazio n. 34/1997, il compito di cattura degli animali randagi, e non solo di custodia nei canili, spetta anche ai Comuni, poiché la cattura costituisce il presupposto per il loro ricovero nelle apposite strutture.

Leggi dopo

Danni punitivi: depositata la sentenza delle Sezioni Unite

06 Luglio 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità processuale aggravata e danno punitivo

È stata depositata ieri l'attesa sentenza delle Sezioni Unite (n. 16601/2017) in tema di danni punitivi, che li dichiara non ontologicamente incompatibili con l’ordinamento italiano.

Leggi dopo

Nessun risarcimento per l’interruzione della linea ADSL nello studio legale

05 Luglio 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Danno da lesione degli altri diritti costituzionalmente garantiti

La mera interruzione, pur per un periodo consistente, della linea di collegamento internet che corre abbinata alla linea telefonica dello studio professionale non costituisce una violazione sufficientemente grave e rilevante da determinare un pregiudizio risarcibile.

Leggi dopo

Ritardo dovuto a verifiche non necessarie dell'aereo: sì al risarcimento dei passeggeri

30 Giugno 2017 | di Redazione Scientifica

C.Giust.UE.

Responsabilità civile da vacanza rovinata

La Corte di Giustizia chiarisce che la presenza di circostanze eccezionali, che comportano ritardi superiori alle tre ore, non permette sempre alle compagnie di invocare l’esclusione di ogni responsabilità. Infatti, se si verifica un intervento errato del vettore, la compagnia è tenuta a versare un risarcimento ai passeggeri.

Leggi dopo

Strage di Ustica: rimessa alle Sezione Unite la questione dell'applicabilità della compensatio

28 Giugno 2017 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Danno catastrofale

Il principio della compensatio lucri cum damno può operare come regola generale di diritto civile oppure solo in relazione a determinate fattispecie?

Leggi dopo

Risarcimento del danno per lesione di interessi legittimi: è ragionevole il termine decadenziale molto breve per proporre l’azione innanzi al TAR

22 Giugno 2017 | di Redazione Scientifica

C. Cost.

Responsabilità della P.A.

Il Giudice delle Leggi ritiene non irragionevole, per i soli interessi legittimi, ammettere un’azione risarcitoria innanzi al giudice amministrativo entro un termine molto breve, qualora sia mantenuta l’effettività della possibilità di esercizio del diritto in base al canone dell’equivalenza del trattamento di casi assimilabili e che non sia reso impossibile o notevolmente difficile l’esercizio del diritto.

Leggi dopo

Danno terminale: accolte le proposte di Liquidazione dell’Osservatorio sulla Giustizia civile di Milano

20 Giugno 2017 | di Redazione Scientifica

Trib. Napoli

Tabella del Tribunale di Milano

Se dalla documentazione clinica si evince un’effettiva percezione delle conseguenze ineluttabili dell’evento, che ha generato sofferenza per la consapevolezza dell’avvicinarsi della morte, può essere riconosciuto come danno biologico terminale del defunto, l’ulteriore importo complessivo di €30.000,00 come proposto dall’Osservatorio sulla Giustizia Civile di Milano.

Leggi dopo

Pagine