News

News

I criteri per il calcolo della taxatio del danno risarcitorio e del credito da mora debendi

19 Febbraio 2020 | di Fabio Piccioni

Cass. civ.

Danno emergente e lucro cessante

La liquidazione del danno da fatto illecito ha lo scopo di reintegrare completamente il patrimonio del danneggiato. Il danno da mora deve replicare il lucro che avrebbe garantito al creditore l’investimento dell’intero capitale.

Leggi dopo

Accesso ai verbali del Comitato valutazione sinistri e diritto di difesa dell’Amministrazione

17 Febbraio 2020 | di Redazione Scientifica

Cons. Stato

Responsabilità medica contrattuale e/o extracontrattuale

I verbali del Comitato valutazione sinistri sono accessibili relativamente agli aspetti di carattere cognitivo della dinamica degli eventi o dei profili medico-legali. Le valutazioni di ordine strategico-difensivo in essi contenute, invece, sono sottratte al regime ostensivo poiché riconducibili a funzioni di risk management e pertanto soggette al divieto di cui all’art. 16, c.1, l. n. 24/2017.

Leggi dopo

Responsabilità sanitaria: inammissibile la chiamata diretta delle assicurazioni

13 Febbraio 2020 | di Redazione Scientifica

Trib. Palermo

Responsabilità medica contrattuale e/o extracontrattuale

La chiamata diretta delle assicurazioni è inammissibile nel caso in cui l’azione diretta del danneggiato ex art. 12 della legge Gelli sia stata effettuata prima dell’emanazione dei decreti ex art. 10, comma 6, della medesima legge.

Leggi dopo

Perdita del congiunto: danno non patrimoniale risarcito oltre i limiti delle tabelle milanesi

12 Febbraio 2020 | di Redazione Scientifica

Trib. Palermo

Danno da perdita del rapporto parentale

In sede di ricorso per risarcimento del danno non patrimoniale da perdita del congiunto, il Tribunale di Palermo ha riconosciuto un risarcimento maggiorato di un terzo rispetto ai parametri previsti dalle tabelle milanesi.

Leggi dopo

Lastra di ghiaccio sul marciapiede: nessuna colpa del Comune per il capitombolo dell’anziana signora

10 Febbraio 2020 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Cass. civ., sez. III, 6 febbraio 2020 n. 2872.pdf

Danno cagionato da cose in custodia

Ricostruito nei dettagli l’episodio, si è appurato che la caduta è stata provocata dal ghiaccio. Tuttavia, le note condizioni climatiche, l’età avanzata e le difficoltà di deambulazione avrebbero dovuto spingere la donna a una maggiore prudenza.

Leggi dopo

Come liquidare il danno alla capacità lavorativa specifica

07 Febbraio 2020 | di Renato Savoia

Cass. civ.

Capacità lavorativa generica e specifica

L’accertamento di postumi incidenti con una certa entità sulla capacità lavorativa specifica non comporta l’automatico obbligo del danneggiante di risarcire il pregiudizio patrimoniale, conseguenza della riduzione della capacità di guadagno – derivante dalla ridotta capacità lavorativa specifica – e quindi di produzione del reddito.

Leggi dopo

Le indagini difensive svolte dall’investigatore privato ingaggiato dalla parte civile sono utilizzabili in giudizio

06 Febbraio 2020 | di Redazione Scientifica

Cass. pen.

Onere di allegazione e prova del danno patrimoniale e non patrimoniale

Con riferimento alle indagini difensive, la giurisprudenza afferma che è legittima ed utilizzabile l’attività svolta da un investigatore privato prima dell’iscrizione della notizia di reato al di fuori dell’ambito applicativo dell’art. 391-nonies c.p.p.

Leggi dopo

Anche nel processo civile la nomina di due difensori è ostativa all’accesso al beneficio del gratuito patrocinio

04 Febbraio 2020 | di Alessandro Villa

Cass. civ., sez. II, 27 gennaio 2020 n. 1736

Profili processuali

Dal complesso delle disposizioni del d.P.R. n. 115/2002 che regolano per tutti i processi l’istituto del patrocinio a spese dello Stato – e in particolare dall’art. 80, secondo il quale «chi è ammesso al patrocinio può nominare un difensore» e dagli artt. 82 e 83 che dispongono la liquidazione dei compensi al difensore – si ricava che l’art. 91 del medesimo d.P.R., pur se collocato all’interno del titolo specificamente dedicato al processo penale, esprime un principio di carattere generale; con la conseguenza che nel processo civile l’ammissione al patrocinio a spese dello Stato è esclusa se il richiedente è assistito da più di un difensore e, in ogni caso, gli effetti dell’ammissione cessano a partire dal momento in cui la persona alla quale il beneficio è stato concesso nomina un secondo difensore di fiducia.

Leggi dopo

Fumatore incallito per oltre trent’anni: colpevole per la malattia che ne ha provocato la morte

03 Febbraio 2020 | di Attilio Ievolella

Cass. civ., sez. III, sent. 21 gennaio 32020 n. 1165

Responsabilità medica contrattuale e/o extracontrattuale

Respinta la richiesta di risarcimento avanzata dall’uomo – poi deceduto a processo in corso – e dai suoi familiari più stretti nei confronti dell’azienda che ha prodotto e messo in commercio le sigarette. Il gravissimo problema di salute che lo ha colpito, e causato direttamente da anni di tabagismo, è frutto di una scelta libera e consapevole, cioè accendere e fumare sigarette a ripetizione ogni giorno.

Leggi dopo

Nessuna intermediazione fittizia in danno di RTI e Mediaset spa

31 Gennaio 2020 | di Redazione Scientifica

Trib. Milano

Trib. Milano, sez. X, 31 gennaio 2020 n. 868.pdf

Risarcimento del danno da reato

Mediaset e Reti Televisive Italiane S.p.a. hanno chiesto al Tribunale di Milano l’accertamento della responsabilità dei convenuti per il reato di appropriazione indebita aggravata, oltre alla responsabilità extracontrattuale con conseguente condanna al risarcimento dei danni.

Leggi dopo

Pagine