News

News

Danno da riduzione o perdita della capacità lavorativa: i criteri generali cui attenersi per la valutazione

09 Giugno 2020 | di Samantha Mendicino

Cass. civ.

Capacità lavorativa generica e specifica

Il danno della vittima, che al momento dell'infortunio non svolge alcun lavoro remunerato, va liquidato anche sulla scorta dell’accertamento sulla compatibilità tra i postumi residuati al danneggiato e lo svolgimento di attività lavorative, ivi compreso il lavoro domestico.

Leggi dopo

L’onere di dimostrare che, correttamente informato, il paziente avrebbe evitato l’intervento spetta a colui che propone la domanda di risarcimento

08 Giugno 2020 | di Alessandro Villa

Cass. civ.

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

In tema di attività medico-chirurgica, la manifestazione del consenso del paziente alla prestazione sanitaria costituisce esercizio del diritto fondamentale all’autodeterminazione in ordine al trattamento medico propostogli e, in quanto diritto autonomo e distinto dal diritto alla salute, trova fondamento nei principi degli artt. 2, 13 e 32, comma 2, della Carta Fondamentale dei Diritti.

Leggi dopo

Responsabile anche la società custode del pontile se nonostante il fondale basso un villeggiante si era tuffato, battendo la testa

05 Giugno 2020 | di Renato Savoia

Cass. civ.

Danno cagionato da cose in custodia

L’evento dannoso può trovare causa o concausa nel comportamento della vittima, ma affinché quest’ultimo assuma efficienza causale autonoma ed esclusiva deve essere qualificabile come abnorme.

Leggi dopo

Assegno non trasferibile spedito per posta e riscosso da soggetto non legittimato: responsabile anche il mittente

04 Giugno 2020 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità della banca

La spedizione per posta ordinaria di un assegno, ancorché munito di clausola di intrasferibilità, costituisce, in caso di sottrazione del titolo e riscossione da parte di un soggetto non legittimato, condotta idonea a giustificare l’affermazione del concorso di colpa del mittente con la banca poiché questi si è esposto volontariamente ad un rischio superiore a quello consentito dal rispetto delle regole di comune prudenza e del dovere di agire per preservare gli interessi degli altri soggetti coinvolti nella vicenda.

Leggi dopo

In capo al ristoratore sussiste la responsabilità, di natura contrattuale, di garantire l’incolumità dei clienti

03 Giugno 2020 | di Massimiliano Summa

Cass. civ.

Responsabilità contrattuale e/o extracontrattuale (in genere)

Nel contratto di ristorazione, come in quello d’albergo o di trasporto, il creditore della prestazione affida la propria persona alla controparte e tanto basta per far sorgere a carico di quest’ultima l’obbligo di garantire l’incolumità dell’avventore, quale effetto naturale del contratto ex art. 1374 c.c.

Leggi dopo

Falso corso per la selezione in banca: niente collegamento con l’istituto di credito e niente risarcimento

01 Giugno 2020 | di Redazione Scientifica

Responsabilità della banca

Respinta la richiesta presentata dal corsista truffato, che ha versato € 3.500 per gli incontri di preparazione al concorso in banca. Niente restituzione della cifra pagata e niente ristoro dei danni morali, quantificati in 1.000 euro. Fatale l’omessa attestazione con prove concrete del legame con l’istituto di credito.

Leggi dopo

Sinistro stradale: la mancata proprietà del veicolo non può escludere anche il risarcimento per le lesioni

28 Maggio 2020 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Risarcimento del danno non patrimoniale

Smentita in Cassazione la concorde valutazione compiuta dai giudici di merito. Riprende vigore la richiesta risarcitoria avanzata dal conducente – non proprietario – di un veicolo coinvolto in un incidente stradale. La mancata prova della proprietà del veicolo stesso non può far cadere il diritto al risarcimento per il danno alla persona subito a seguito dell’incidente.

Leggi dopo

L’assicuratore deve rimborsare le spese legali all’assicurato per il solo fatto di essere stato citato in giudizio

27 Maggio 2020 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Risarcimento del danno non patrimoniale

In tema di rimborso delle spese di resistenza, non ha rilevanza il fatto che la presenza dell’assicurato in giudizio non sia stata causata da una posizione difensiva dell’assicurazione. Le spese legali per affrontare il processo prescindono da tale circostanza processuale mutevole, e sono dovute oggettivamente quale rimborso per il fatto stesso di aver dovuto affrontare un processo causato dal fatto dell’assicurato.

Leggi dopo

Emergenza Covid-19, Fase-2: ecco le Linee Guida per lo svolgimento dell'attività giudiziaria

26 Maggio 2020 | di Redazione Scientifica

Linee Guida App. Bari.pdf

Profili processuali

Linee guida per lo svolgimento dell'attività giudiziaria adottate presso alcuni dei più importanti Tribunali italiani nella fase 2 dell'emergenza epidemiologica.

Leggi dopo

Licenziamento collettivo, tra responsabilità dello Stato e onere della prova

25 Maggio 2020 | di Giuseppe Marino

Cass. civ.

Responsabilità del datore di lavoro

In materia di licenziamento collettivo, profilandosi il danno in termini di perdita da chances, il lavoratore deve assolvere ad un preciso onere probatorio, sia pure in modo presuntivo e sulla base di un calcolo delle probabilità, circa la reale possibilità che avrebbe avuto di conseguire i vantaggi derivanti dall'assoggettamento a un procedimento “selettivo” di licenziamento collettivo o, addirittura, di non essere ricompreso nel novero dei soggetti da licenziare, per la posizione acquisita all'interno dell'impresa a confronto di altri lavoratori.

Leggi dopo

Pagine