News

News

Nessun risarcimento se la separazione è stata consensuale

25 Settembre 2015 | di Redazione Scientifica

Trib. Roma

Danno endofamiliare

Con recente sentenza, il Tribunale di Roma ha chiarito che l’addebito della separazione è presupposto necessario per il risarcimento del danno endofamiliare.

Leggi dopo

Può il Giudice disporre la mediazione in riferimento alla domanda di risarcimento del danno alla salute?

24 Settembre 2015 | di Redazione Scientifica

Trib. Verona

Mediazione

Il giudice del tribunale di Verona, trovatosi a decidere rispetto ad una domanda riguardante una controversia in materia di diritti reali (soggetta a mediazione obbligatoria) e alla connessa domanda risarcitoria indeterminata nel quantum, per la lesione del diritto alla salute (non soggetta né a mediazione né a negoziazione assistita obbligatoria), ha deciso, non di predisporre la separazione delle domande, bensì di disporre per entrambe il procedimento di mediazione.

Leggi dopo

Vittime di reati violenti intenzionali: la Cassazione rimane in attesa della CGUE

16 Settembre 2015 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Risarcimento del danno da violenza sessuale

La Cassazione, chiamata ad esprimersi sulla questione relativa alle vittime di reati violenti intenzionali e la mancata attuazione della Direttiva 2004/80/CE da parte dello Stato italiano, con ordinanza interlocutoria ha deciso di attendere le risposte della Corte di Giustizia dell'Unione europea, impegnata sul tema in due cause. Non resta dunque che attendere le risposte che perverranno dalla Corte di Giustizia.

Leggi dopo

Danno non patrimoniale, tabelle milanesi e autonoma liquidazione del danno morale

14 Settembre 2015 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Tabella del Tribunale di Milano

Le tabelle di liquidazione offrono parametri di base ai quali attenersi, in vista di valutazioni tendenzialmente unitarie; ma l’esigenza dell’integrale e adeguato risarcimento dei danni impedisce di attribuire loro efficacia vincolante e inderogabile ed impone di valutarne l’adeguatezza ad assicurare al danneggiato l’integrale risarcimento, tenuto conto delle peculiarità del caso.

Leggi dopo

Manovra imprevedibile e conseguente caduta del passeggero: chi risarcisce il danneggiato?

11 Settembre 2015 | di Redazione Scientifica

Trib. Reggio Emilia

Responsabilità da circolazione di veicoli

Per il danno subito da un passeggero, caduto mentre scendeva dall’autobus, risponde il conducente, autore della manovra imprevedibile, insieme alla società usufruttaria e alla società assicuratrice del veicolo. È, invece, esclusa la responsabilità della società proprietaria del mezzo, non avendo la stessa la disponibilità giuridica dell’autoveicolo.

Leggi dopo

Da risarcire il paziente (o gli eredi) in caso di ritardo diagnostico

10 Settembre 2015 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Danno da perdita di chances in materia sanitaria

Una volta accertata la presenza di un carcinoma, è onere del medico professionista, utilizzando la dovuta diligenza, approfondire il quadro clinico del paziente, predisporre esami specifici e effettuare interventi c.d. palliativi. Così facendo, il medico, anche se la malattia è terminale, potrebbe dare al paziente la chance di vivere per un (seppur breve) periodo di tempo in più. Al contrario, un ritardo diagnostico può comportare un danno risarcibile a favore del paziente o dei suoi eredi, quando la condotta sanitaria omissiva sia la causa di tutti i pregiudizi sofferti dal paziente o del decesso dello stesso.

Leggi dopo

Sparatoria in Tribunale: è il Ministero della Giustizia che deve risarcire i parenti

01 Settembre 2015 | di Redazione Scientifica

App. Bologna

Responsabilità della P.A.

I parenti superstiti della vittima morta nelle aule di Giustizia hanno una posizione giuridica soggettiva tutelabile avanti al giudice ordinario. In questi casi, il Ministero della Giustizia risponde del conseguente risarcimento del danno, in quanto organo demandato a vigilare e sorvegliare i locali dei Tribunali.

Leggi dopo

Il conto alla rovescia per le frodi assicurative è scattato: dal tagliando cartaceo a quello virtuale

31 Agosto 2015 | di Redazione Scientifica

D.m. Sviluppo Economico 11 maggio 2015, n. 108
D.m. Sviluppo Economico, 9 agosto 2013, n. 110
L., 24 marzo 2012, n. 27
D.l., 24 gennaio 2012, n. 1

Assicurazione obbligatoria per veicoli a motore e natanti

Dal 18 ottobre 2015 non sarà più obbligatorio esporre il tagliando dell’assicurazione sul parabrezza del proprio autoveicolo. Da tale giorno, infatti, «la violazione dell'obbligo di assicurazione della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli puo' essere rilevata, dandone informazione agli automobilisti interessati, anche attraverso i dispositivi, le apparecchiature e i mezzi tecnici per il controllo del traffico e per il rilevamento a distanza delle violazioni delle norme di circolazione, approvati o omologati ai sensi dell'art. 45, comma 6, C.d.S..

Leggi dopo

In G.U. le nuove modifiche al Processo Civile Telematico

25 Agosto 2015 | di Redazione Scientifica

L., 6 agosto 2015, n. 132

Processo telematico

Nella Gazzetta Ufficiale del 20 agosto 2015, Supplemento Ordinario n. 50, è stata pubblicata la Legge di conversione, con modifiche al D.l. 27 giugno 2015, n. 83, recante misure urgenti in materia fallimentare, civile e processuale civile e di organizzazione e funzionamento dell’amministrazione giudiziaria. La Legge 6 agosto 2015, n. 132 presenta diverse novità in tema di processo civile telematico.

Leggi dopo

Danno ambientale: per il risarcimento applicabili misure riparatorie dettate dalla normativa più recente

20 Agosto 2015 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità per danno all’ambiente

Il Giudice che deve decidere su una domanda di risarcimento per il danno ambientale, ancora pendente alla data di entrata in vigore della legge 97/2013, può individuare le misure riparatorie secondo la normativa sopravvenuta.

Leggi dopo

Pagine