News

News

Sfugge alla madre e viene travolto da un autobus, condannato il conducente ma c’è corresponsabilità del minore

01 Ottobre 2014 | di Redazione Scientifica

Danno da perdita del rapporto parentale

Minore sfugge al controllo della madre e attraversando improvvisamente la strada muore travolto da un autobus. La madre non ha colpa, e viene condannato al risarcimento dei danni il conducente perché procedeva a velocità superiore al limite consentito, ma l’obbligo risarcitorio viene ridimensionato in quanto la vittima – seppur minore - è ritenuta co-responsabile.

Leggi dopo

Interrompe la prescrizione del diritto verso l'assicuratore del danneggiante.. ma l’effetto si estende anche all’assicurato

29 Settembre 2014 | di Redazione Scientifica

Vicende del contratto di assicurazione

In seguito a sinistro stradale il danneggiato ricorre in appello e produce gli atti di messa in mora notificati, con cadenza annuale, alla società assicuratrice. Tale atto interrompe la prescrizione del diritto anche nei confronti dell’assicurato danneggiante perché l’interruzione della prescrizione ad un debitore è atto valido anche nei confronti degli altri condebitori solidali.

Leggi dopo

Assolto da omicidio…ma con formula dubitativa, negato il risarcimento richiesto ai consulenti del PM per danno alla reputazione

26 Settembre 2014 | di Redazione Scientifica

Danno da lesione del diritto all'immagine, alla reputazione, all’onore e al decoro della persona fisica e giuridica

Assolto dall’accusa di omicidio colposo perché il fatto non sussiste il medico fa causa ai consulenti tecnici del PM che l’avevano ritenuto responsabile della morte della paziente. Chiede il risarcimento danni per lesione della reputazione e immagine, ma il giudice non accoglie la sua richiesta per intervenuta prescrizione, che fa decorrere dal rinvio a giudizio e non dalla sentenza di assoluzione.

Leggi dopo

Lesione del diritto all’autodeterminazione: il risarcimento si riconosce se il danno supera la soglia minima di tollerabilità

24 Settembre 2014 | di Redazione Scientifica

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

Per errata diagnosi una paziente viene sottoposta a un intervento chirurgico non eseguito correttamente, riportando dei danni chiede il risarcimento anche per mancanza di informazioni da parte dei medici propedeutiche al consenso all’operazione, ma non ci sono gli estremi per questo autonomo profilo risarcitorio.

Leggi dopo

Vittime di reati violenti fanno causa alla Presidenza del consiglio per mancata attuazione di direttiva europea

19 Settembre 2014 | di Redazione Scientifica

Mancato recepimento direttiva comunitaria

In caso di inadempimento dello Stato italiano al disposto del legislatore comunitario per la mancata e/o non corretta e/o parziale attuazione di una direttiva che preveda una tutela individuale dei cittadini, se sussiste il nesso causale, consegue il diritto di questi ultimi a chiedere il risarcimento danni alla Presidenza del Consiglio.

Leggi dopo

Vittima di incidente su strada chiama in causa la Provincia e l’impresa assicuratrice… ma c’è difetto di legittimazione passiva

12 Settembre 2014 | di Redazione Scientifica

Azione diretta

Danneggiato a seguito di incidente stradale chiede il risarcimento dei danni ex artt. 2043 e 2051 c.c., ma non vi è coincidenza astratta tra la compagnia assicurativa convenuta ed il soggetto danneggiante, non prevedendo la legge, una responsabilità solidale tra assicurato ed assicuratore, né in tema di responsabilità civile, l’attore danneggiato ha azione diretta nei confronti dell’assicuratore del danneggiante ex art. 1917 c.c..

Leggi dopo

Paziente muore per reazione anafilattica: riconosciuto agli eredi il danno patito dal defunto per “perdita della vita”

11 Settembre 2014 | di Redazione Scientifica

Danno tanatologico

Il bene “vita” costituisce autonoma fonte di diritto assoluto e inviolabile e dalla sua perdita deriva un danno non patrimoniale indipendente, diverso da quello biologico terminale o morale terminale, risarcibile e trasmissibile agli eredi del defunto.

Leggi dopo

Abbandona la figlia appena nata: condannato a risarcirla secondo le tabelle di Milano per “perdita del genitore”

10 Settembre 2014 | di Redazione Scientifica

Danno endofamiliare

La privazione della figura genitoriale paterna conseguente alla violazione dagli obblighi genitoriali nascenti dalla filiazione - quali il disinteresse nei confronti dei figli protrattosi per lunghi anni - integra un fatto generatore di responsabilità civile, con lesione di diritti costituzionalmente protetti e quindi con diritto della prole al ristoro anche non patrimoniale valutabile in via equitativa ex art. 1226 c.c. e nel caso concreto determinato secondo la voce ad hoc “perdita del genitore”, prevista dalle tabelle del tribunale di Milano.

Leggi dopo

Pedone distratto, il Comune non è responsabile per la buca stradale

05 Settembre 2014 | di Redazione Scientifica

Danno cagionato da cose in custodia

È da escludersi che il danno sia stato cagionato dalla cosa in custodia ex art. 2051 c.c., quando la situazione di possibile pericolo sarebbe stata superabile mediante l’adozione di un comportamento ordinariamente cauto da parte del danneggiato. (Trib. Vallo della Lucania 20.02.2014, n .67)

Leggi dopo

Il decreto cd. P.A. è legge. Esteso l’obbligo di assicurazione in materia sanitaria e nuova procedura per il risarcimento del danno da emotrasfusione infetta o da vaccinazioni obbligatorie

02 Settembre 2014 | di Redazione Scientifica

Danno da emotrasfusione ed emoderivati

A seguito della conversione del decreto P.A. (D.L. n. 90 del 2014) in legge 11 agosto 2014, n. 114 (pubblicata in G.U. il 18 agosto 2014) sono stati introdotti provvedimenti finalizzati alla semplificazione, trasparenza amministrativa e efficienza degli uffici giudiziari. Tra le novità apportate dal decreto-legge n. 90 del 2014, in vigore dal 25 giugno 2014, troviamo l’allargamento dell’obbligo di assicurazione anche alle Aziende del SSN ed alle strutture private o accreditate e la norma concernente la “procedura per ristorare i soggetti danneggiati da trasfusione con sangue infetto, da somministrazione di emoderivati infetti o da vaccinazioni obbligatorie”.

Leggi dopo

Pagine