News

News

Contrasto sulla configurabilità della responsabilità civile della PA : la parola al Primo Presidente

08 Novembre 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Responsabilità della P.A.

La Terza sezione della Corte di Cassazione ha rimesso gli atti al primo Presidente per eventuale assegnazione alle Sezioni Unite della causa in ordine alla risoluzione della questione sulla configurabilità della responsabilità civile della PA, ex art. 28 Cost.

Leggi dopo

Class action finalizzata al risarcimento: azione bloccata se non vi è interesse collettivo

06 Novembre 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Azione di classe

Nell’ipotesi in cui l’azione di classe, ex art. 140-bis del codice del consumo, è finalizzata unicamente «ad una tutela risarcitoria di un pregiudizio subito dai singoli appartenenti alla classe e non anche a tutelare un interesse collettivo, l’ordinanza di inammissibilità emessa dalla Corte d’Appello in sede di reclamo non è impugnabile con ricorso straordinario ex art. 111, comma 7, Cost.».

Leggi dopo

Il ferimento dell’animale d’affezione non è danno esistenziale consequenziale

05 Novembre 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Danno esistenziale

La perdita, a seguito di un fatto illecito, dell’animale di affezione non è risarcibile. Non è infatti qualificabile come danno esistenziale consequenziale alla lesione di un interesse della persona umana alla conservazione di una sfera di integrità affettiva costituzionalmente tutelata, non potendo essere sufficiente, a tal fine, la deduzione di un danno in re ipsa, con il generico riferimento alla qualità della vita.

Leggi dopo

Estensione della copertura assicurativa anche per la procedura di risarcimento diretto

31 Ottobre 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Indennizzo diretto

L’art. 1901, comma 2, c.c. trova applicazione anche in caso di procedura di risarcimento diretto ex art. 149 cod. assicurazioni, con la conseguenza che, laddove il sinistro si sia verificato dopo la scadenza del termine per il pagamento di premi successivo al primo, «l’assicurazione resta sospesa solo dalle ore 24 del quindicesimo giorno dopo quello della scadenza».

Leggi dopo

Accertamento e liquidazione della sofferenza

30 Ottobre 2018 | di Damiano Spera

Risarcimento del danno non patrimoniale

Ridare.it è ben lieto di ospitare un forum di discussione sull'accertamento e la liquidazione della sofferenza: un confronto non all'interno di ciascuna categoria professionale (come spesso finora erroneamente è accaduto), ma dialettico tra i saperi diversi dei giuristi (avvocati e magistrati), medici legali, psichiatri, psicologi, professori universitari.

Leggi dopo

Tardivo rilascio dell’immobile locato: la Cassazione fa il punto in tema di “domande nuove”

26 Ottobre 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. civ,

Profili processuali

La Cassazione si pronuncia sulla produzione in giudizio di documenti formatisi successivamente alla domanda e al maturare delle preclusioni istruttorie, chiarendo in quali casi, nei giudizi di risarcimento del danno, sia da inadempimento contrattuale che da fatto illecito, non possano rinvenirsi domande nuove.

Leggi dopo

Danneggiato deceduto in pendenza di giudizio: nessuna riduzione del quantum se ha superato l’aspettativa di vita media

25 Ottobre 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.,

Tabella del Tribunale di Milano

Il punto base delle Tabelle milanesi, impiegate nella liquidazione del danno non patrimoniale, già comprende le ridotte aspettative di vita del soggetto: nessuna ulteriore riduzione deve essere applicata se il danneggiato ha superato l’aspettativa di vita media.

Leggi dopo

Il rapporto causale fra inadempimento e danno e la prova del mancato guadagno

24 Ottobre 2018 | di Giuseppe Davide Giagnotti

Cass. civ.,

Risarcimento del danno patrimoniale

Ove venga dedotto in giudizio un danno da inadempimento contrattuale che si limiti al solo lucro cessante, dovendosi quest’ultimo concretizzare nel mancato guadagno, ovvero nell’accrescimento patrimoniale ridottosi o azzeratosi proprio a causa dell’inadempimento, la parte che lo deduce avrà il compito di fornire la prova, anche indiziaria, dell’utilità patrimoniale che avrebbe conseguito, se al contratto fosse stata data corretta e puntuale esecuzione. A tal fine, tuttavia, saranno da escludersi i guadagni ipotetici, perché dipendenti da condizioni incerte.

Leggi dopo

L’orario di partenza non coincide con quello di volo in senso stretto: escluso il risarcimento al passeggero per il ritardo del volo

22 Ottobre 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.,

Onere di allegazione e prova del danno patrimoniale e non patrimoniale

Il viaggio di un aeromobile comprende tutto il tempo in cui i passeggeri subiscono la limitazione di non poter abbandonare il mezzo, limitazione che inizia all’imbarco e comprende dunque tutte le fasi del medesimo, ossia la chiusura delle porte, l’attivazione delle misure di sicurezza, il rullaggio, il decollo, il volo, ed infine l’atterraggio fino allo sbarco.

Leggi dopo

Indennizzo diretto e successiva domanda risarcitoria giudiziale nei confronti della compagnia del responsabile civile

19 Ottobre 2018 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.

Indennizzo diretto

Il danneggiato è vincolato a promuovere il giudizio risarcitorio nei confronti del medesimo soggetto con cui aveva portato avanti la fase stragiudiziale, oppure può promuovere il giudizio verso l’altra compagnia, in caso di diniego del risarcimento da parte della prima compagnia?

Leggi dopo

Pagine