Homepage

Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Sulla legittimazione del cessionario ad esercitare l’azione di risarcimento diretto

26 Settembre 2022 | di Filippo Rosada

Trib. Gela,

Azione diretta

Non è titolare del diritto a proporre l’azione di risarcimento diretto, ai sensi dell’art. 149 c.d.a., il cessionario al quale è stato ceduto il credito risarcitorio vantato dal danneggiato nei confronti del responsabile del sinistro e suoi coobbligati.

Leggi dopo
Focus Focus

Natura e responsabilità del general contractor nell’ambito del superbonus

26 Settembre 2022 | di Valerio Sangiovanni

Responsabilità contrattuale e/o extracontrattuale (in genere)

La responsabilità connessa ai lavori edilizi con benefici fiscali (c.d. “superbonus”) è tema di estrema attualità. La normativa sui bonus in ambito edilizio è di carattere fiscale. Pochi si preoccupano delle conseguenze civilistiche dei contratti che vengono conclusi per l’esecuzione dei lavori. Ad esempio: che succede se l’appaltatore esegue male i lavori? La soluzione di questi problemi è complicata dal fatto che non è nemmeno certo se il rapporto fra il committente e l’impresa sia da qualificarsi in termini di appalto oppure in altro modo (e in particolare di mandato). Le limitazioni poste in via normativa dal Governo e in via fattuale dalle banche alla cessione dei crediti fiscali possono determinare un significativo contenzioso fra committenti e appaltatori. E la prima questione che si dovrà porre il giudice riguarda la corretta qualificazione del rapporto contrattuale intercorso fra le parti.

Leggi dopo
News News

La valutazione complessiva delle componenti del danno non patrimoniale

23 Settembre 2022 | di Giuseppe Davide Giagnotti

Cass. civ.,

Danno non patrimoniale (risarcimento del)

Il danno biologico è la lesione dell’integrità psico-fisica della vittima, comprensiva delle alterazioni psico-fisiche, sia temporanee che permanenti e della loro incidenza sullo svolgimento delle funzioni della vita e sugli aspetti dinamico-relazionali. Esso viene accertato mediante criteri medico-legali e valutato in punti percentuali di invalidità permanente, il cui valore monetario cresce proporzionalmente al crescere della percentuale d’invalidità.

Leggi dopo
Focus Focus

Non compatibile con l'ordinamento UE il giudicato nazionale implicito sulla questione di vessatorietà delle clausole dei contratti consumeristici

22 Settembre 2022 | di Giovanni Raiti

CGUE,

Profili processuali

La sentenza in commento pone il tema della vincolatività del giudicato nazionale implicito sulla vessatorietà delle clausole nei contratti consumeristici e dell'opportunità che questa sia esplicitata o meno in fase di esecuzione.

Leggi dopo
Focus Focus

Riforma processo civile: col decreto delegato ecco il cronoprogramma

22 Settembre 2022 | di Mauro Di Marzio

Profili processuali

L'art. 35 dello schema di decreto legislativo recante attuazione della l. 26 novembre 2021, n. 206, ossia la legge delega per la riforma del processo civile ed altro, contiene le disposizioni transitorie concernenti le norme, appunto, in materia di processo civile.

Leggi dopo
Focus Focus

Le tabelle a punti per il danno da morte: un innovativo strumento per misurare il diritto. La predittività giuridica resa concreta

21 Settembre 2022 | di Gianfranco D’Aietti

Perdita del rapporto parentale (danno da)

Le nuove tabelle del danno da morte del tribunale di Milano, che utilizzano punteggi per valutare i risarcimenti, hanno una innovativa portata nella prospettiva della misurazione del diritto. L’Osservatorio della Giustizia civile di Milano ha sviluppato un innovativo metodo che misura elementi giuridici che finora erano stati trattati esclusivamente attraverso parole e concetti. Attribuire punteggi ai concetti costituisce un paradigma di riferimento per un diritto calcolabile. Misurazioni, algoritmi, predittività e sistemi di automazione digitale non sono più concetti del futuro; il lavoro svolto dagli Osservatori della giustizia civile (e prima di esso dal tribunale di Roma) è un importante passo in questo percorso virtuoso e rende concreta la nozione di predittività. Il metodo ha una sua intrinseca affidabilità solo se compiuto da giuristi.

Leggi dopo
News News

Danno da trattamento radioterapico errato: il danno morale copre anche il dolore continuo

21 Settembre 2022 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.,

Valutazione medico-legale del dolore e della sofferenza

Il danno morale patito a seguito di trattamenti radioterapici che hanno causato disturbi cronici al paziente è compreso nell’indicazione del danno morale prevista dalle tabelle milanesi; il continuo dolore fisico patito è già da valutarsi nella componente del danno e non costituisce ulteriore danno morale.

Leggi dopo
News News

La liquidazione del danno non patrimoniale da uccisione d’un congiunto in base ad un criterio “a forbice”

20 Settembre 2022 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.,

Perdita del rapporto parentale (danno da)

In tal caso, se è previsto un importo variabile tra un minimo e un massimo, «è consentito al giudice di merito liquidare un risarcimento inferiore al minimo solo in presenza di circostanze eccezionali e peculiari al caso di specie».

Leggi dopo
Focus Focus

Procedimento ex art. 696-bis c.p.c. per responsabilità sanitaria: le linee guida del Tribunale di Treviso

20 Settembre 2022 | di Giampaolo Miotto, Daniela Ronzani

Responsabilità medica contrattuale e/o extracontrattuale

La legge n. 24/2017 (cd. legge Gelli) ha profondamente innovato la disciplina delle controversie in materia di responsabilità sanitaria, con il dichiarato intento di favorirne una più sollecita definizione, dando vita ad un procedimento sui generis imperniato sulla consulenza tecnica “conciliativa” ex art. 696 bis c.p.c. (in alternativa con la mediazione), prevista quale condizione di procedibilità della domanda giudiziale del danneggiato.

Leggi dopo
News News

Responsabilità civile dei magistrati: anche senza privazione della libertà personale, il danno è risarcibile

19 Settembre 2022 | di Giuseppe Marino

Corte Cost.,

Magistrato (responsabilità del)

Con riferimento alla responsabilità civile dei magistrati, la selezione di un solo diritto inviolabile della persona (la libertà personale) da proteggere con il risarcimento dei danni non patrimoniali, anche fuori dai casi di reato, non è giustificata dalla specificità dell’illecito civile da esercizio della funzione giudiziaria. Lo ha affermato la Corte Costituzionale, con la sentenza n. 205, pubblicata il 15 settembre 2022.

Leggi dopo

Pagine