Homepage

Focus Focus

Analisi dell'andamento del ramo RC Auto nel nostro paese, in base agli ultimi dati pubblicati dall'Associazione Nazionale delle Imprese Assicuratrici

27 Gennaio 2022 | di Cinzia Altomare

Assicurazione obbligatoria per veicoli a motore e natanti

Il mercato assicurativo italiano si posiziona ai primi posti su scala mondiale. In Europa, esso si trova al terzo posto (al quarto, se consideriamo la Gran Bretagna, sede del florido mercato dei Lloyd's), immediatamente dietro a Germania e Francia. Al suo interno, il settore relativo all'assicurazione della responsabilità per la circolazione dei veicoli a motore è particolarmente sviluppato e influenza in buona parte gli andamenti tecnici del complesso dei rami assicurativi “non-vita” esercitati. In quest'ambito, il fattore prevalente è rappresentato dalle dinamiche relative al risarcimento del danno alla persona, che in Italia è caratterizzato da una certa tipicità, rispetto al resto d'Europa.

Leggi dopo
Casi e sentenze Casi e sentenze

Il danno estetico e alla vita di relazione rientra nel genus del danno alla salute

27 Gennaio 2022 | di Redazione Scientifica

Trib. Modena,

Danno biologico temporaneo

Il danno estetico e alla vita di relazione esprime una formula meramente descrittiva del più generale danno alla salute, inteso quale lesione temporanea o permanente dell’integrità psico-fisica della persona esplicante un’incidenza negativa sulla sua quotidianità e sui profili dinamico-relazionali della sua vita, ossia in tutti gli ambiti in cui si svolge la sua personalità.

Leggi dopo
News News

Cade dalla scala comune a causa di un gradino rotto: condannato il Condominio

26 Gennaio 2022 | di Redazione Scientifica

Trib. La Spezia,

Cose in custodia (danno cagionato da)

Il Condominio risponde in qualità di custode delle parti comuni dell'edificio, ex art. 2051 c.c., dei danni sofferti dal terzo a causa della rottura del gradino condominiale se, pur sapendo del pericolo, l'amministratore non si è adoperato per tempo per mettere in sicurezza lo stato dei luoghi con gli opportuni interventi.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Danno da perdita del rapporto parentale: la Cassazione non consente l'applicazione delle tabelle milanesi

26 Gennaio 2022 | di Ilaria Oberto Tarena

Cass. civ., sez. III,

Perdita del rapporto parentale (danno da)

Ai fini della liquidazione del danno non patrimoniale mediante il criterio tabellare il danneggiato ha esclusivamente l'onere di fare istanza di applicazione del detto criterio, spettando poi al giudice di merito liquidare il danno non patrimoniale mediante la tabella conforme a diritto...

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Vaccino anti covid-19: può essere inoculato se manca la firma sul modulo di consenso informato?

25 Gennaio 2022 | di Diego Modesti

Consenso informato e il risarcimento del danno consequenziale

La struttura sanitaria o il vaccinatore può rifiutare al lavoratore la somministrazione del vaccino, previsto come obbligatorio ai fini del conseguimento del Super Green Pass, se costui rifiuta di sottoscrivere la dichiarazione implicante il consenso informato alla vaccinazione, con il conseguente esonero da responsabilità della struttura sanitaria?

Leggi dopo
Focus Focus

Preesistenze concorrenti e prova controfattuale nella valutazione del danno biologico differenziale incrementativo in r.c.

24 Gennaio 2022 | di Enzo Ronchi

Danno differenziale

La Corte di Cassazione ha ripetutamente promosso la valutazione del danno biologico, in r.c., con il metodo del danno differenziale incrementativo (DDI), in persona non-integra nello stato anteriore, introdotto –con molte resistenze- da circa venti anni da una parte della Medicina Legale. Peraltro, valorizzato il danno biologico quale pregiudizio dinamico-relazionale, la S.C. ha evidenziato che ai fini applicativi del metodo, si tratta non tanto di procedere da una netta linea di demarcazione fra preesistenze concorrenti e coesistenti secondo risalente tradizione medico legale, quanto di confrontare le forzose rinunce nel danneggiato, prima e dopo il sinistro de quo con approccio controfattuale della causalità materiale, ponendo a confronto vittima reale con preesistenza nello stato anteriore, e vittima ipotetica sana prima dell'infortunio. Le forzose rinunce sono la variabile decisiva di cui il medico legale deve tener conto, ad evitare che si giunga a valutazioni aberranti che, a loro volta, portino poi a liquidazioni economiche non meno distorte e per di più disallineate rispetto alle stesse regole di giudizio della S.C.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Perdita di chance, danno da inabilità lavorativa specifica e danno “da casalinga”

21 Gennaio 2022 | di Ivan Libero Nocera

Trib. Treviso,

Danno da perdita di chance patrimoniale e non patrimoniale

Il danno da perdita di chance è risarcibile purché sia dimostrata dal soggetto che ne richiede il risarcimento l’esistenza di un valido nesso causale tra le lesioni e la perdita dell’opportunità favorevole; la chance perduta sia assistita da una “ragionevole probabilità di verificarsi”; e la suddetta probabilità sia desumibile da elementi certi ed oggettivi.

Leggi dopo
Casi e sentenze Casi e sentenze

L'attore danneggiato deve allegare puntualmente le sofferenze interiori di cui pretende il risarcimento

21 Gennaio 2022 | di Redazione Scientifica

Trib. Milano,

Danno morale

È onere dell’attore danneggiato l’allegazione puntuale di quei fatti in cui si esplicano e manifestano le sofferenze interiori di cui pretende il risarcimento. Tale allegazione, infatti, non può ritenersi inclusa nella generica domanda di risarcimento di “tutti i danni non patrimoniali” ma deve riferirsi a fatti specifici e di concreti pregiudizi.

Leggi dopo
Focus Focus

La consulenza tecnica d'ufficio in materia bancaria

20 Gennaio 2022 | di Cesare Trapuzzano

Consulenza tecnica d'ufficio

Nelle controversie bancarie – che si innestano su rapporti di durata pregressi e che implicano la correlata necessità di ricostruirne l'andamento attraverso un esame analitico della documentazione contabile – assume un ruolo preminente, tra i mezzi istruttori, la consulenza tecnica d'ufficio.

Leggi dopo
Casi e sentenze Casi e sentenze

Danno da cose in custodia: il concetto di prevedibilità del pericolo va rapportato alla situazione concreta

19 Gennaio 2022 | di Redazione Scientifica

Trib. Milano,

Cose in custodia (danno cagionato da)

In tema di responsabilità derivante da cose in custodia, il Tribunale di Milano ha chiarito che il concetto di prevedibilità non va inteso in senso assoluto, ma va rapportato alla situazione concreta, avendo riguardo allo specifico stato dei luoghi che determina il grado di attenzione e cautela esigibile dalla persona.

Leggi dopo

Pagine