Homepage

Focus Focus

Assicurazione vita o infortuni: designazione di beneficiario generica e con riferimento solo agli eredi

27 Settembre 2021 | di Enrico Pizzorno

Assicurazione sulla vita

Richiamati i principi generali in tema di designazione di beneficiario nelle assicurazioni vita od infortuni vengono esaminate sinteticamente le questioni sorte in relazione a detti tipi di assicurazione sulla possibilità o meno di applicare alle stesse il principio indennitario con le relative conseguenze. Sono quindi analizzate le modalità di designazione di beneficio e la possibilità di eventuale sua decadenza, passando quindi all'esame delle varie tipologie di designazione generica. Vengono infine analizzate le questioni sorte in tema di designazione di beneficio attribuita agli eredi ed in particolare le diverse posizioni assunte dalla giurisprudenza in ordine alla ripartizione tra gli stessi dell'indennità con richiami sulla posizione ultimamente assunta al riguardo dalle Sezioni Unite della Suprema Corte.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Fornitura di beni viziati, eccezione di inadempimento e quantificazione del danno patito dal compratore

24 Settembre 2021 | di Valerio Sangiovanni

Cass. civ.,

Responsabilità contrattuale e/o extracontrattuale (in genere)

In tema di contratto di compravendita, l'azione di risarcimento dei danni proposta dall'acquirente, ex art. 1494 c.c., sul presupposto dell'inadempimento dovuto alla colpa del venditore, consistente nell'omissione della diligenza necessaria a scongiurare l'eventuale presenza di vizi della cosa, può estendersi a tutti i danni subiti dall'acquirente.

Leggi dopo
Casi e sentenze Casi e sentenze

Responsabilità della banca negoziatrice di assegno circolare per irregolarità del titolo

24 Settembre 2021 | di Redazione Scientifica

Trib. Verona, sez. III, 8 luglio 2021

Banca e sua responsabilità

Secondo le prassi bancarie consolidate, la richiesta all’istituto emittente di assegno circolare deve essere garantita da una conferma scritta della banca trattaria e dalla verifica dell’identità del soggetto che ha fornito il bene-emissione, restando altrimenti responsabile la negoziatrice per il legittimo affidamento ingenerato nel cliente circa la genuinità dell’assegno.

Leggi dopo
News News

Valida l’azione diretta nei confronti dell’assicuratore dell’impresa appaltatrice da parte del danneggiato committente

24 Settembre 2021 | di Redazione Scientifica

Trib. Milano, sez. VI

Responsabilità negli appalti privati

Il Tribunale di Milano ha ritenuto ammissibile e fondata l’azione proposta direttamente nei confronti dell’assicuratore dell’impresa appaltatrice da parte del danneggiato committente. I Giudici, infatti, affermano che l’art. 1260 c.c., nel consentire al creditore di trasferire il proprio credito anche senza il consenso del debitore, non prevede che tale credito debba avere i requisiti di liquidità ed esigibilità. Può pertanto formare oggetto di cessione anche un credito non determinato nell’ammontare o un credito non esigibile.

Leggi dopo
Focus Focus

La nomofilachia nel danno non patrimoniale e nelle tabelle milanesi: un antidoto contro la frammentazione delle decisioni

23 Settembre 2021 | di Paolo Mariotti , Raffaella Caminiti

Danno non patrimoniale (risarcimento del)

L'istituto della nomofilachia è entrato ormai nella grammatica del legislatore. Esiste, infatti, un articolato apparato normativo che impone ai giudici e agli avvocati di “fare i conti” con il precedente. Lo scopo della nomofilachia è quello di creare delle parziali isole di stabilità per rendere il diritto più prevedibile e meno liquido...

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Sezioni Unite: l'art. 122 cod. ass. si applica ovunque il veicolo sia utilizzabile in modo conforme alla sua funzione abituale

21 Settembre 2021 | di Filippo Martini

Cass. sez. un.

Assicurazione obbligatoria per veicoli a motore e natanti

Ai fini dell'operatività della garanzia per R.C.A., l'art. 122 del codice delle assicurazioni private va interpretato conformemente al diritto dell'Unione europea e alla giurisprudenza eurounitaria, nel senso che per circolazione su aree equiparate alle strade va intesa quella effettuata su ogni spazio ove il veicolo possa essere utilizzato in modo conforme alla sua funzione abituale.

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

I criteri di determinazione del danno da infezione nosocomiale che non abbia cagionato la morte del paziente ma ne abbia impedito la guarigione

21 Settembre 2021 | di Giuseppe Sileci

Emotrasfusione ed emoderivati (danno da)

Tizio, durante un ricovero ospedaliero per ictus, contrae alcune infezioni che, secondo il collegio di periti nominati dal Giudice, non hanno rappresentato la causa del decesso, avvenuta dopo sette mesi per un blocco intestinale del tutto indipendente dalle infezioni che, seppure di certa origine ospedaliera e pur persistenti per sei mesi, un mese prima del decesso erano del tutto regredite, pur impedendo la guarigione del paziente. Ebbene, gli eredi che hanno agito in giudizio per fare affermare la responsabilità dell’ospedale hanno diritto ad un risarcimento? Ed in tal caso con quali criteri potrà liquidarsi il danno?

Leggi dopo
News News

Compenso avvocato: l’accordo tra le parti deve essere redatto in forma scritta

20 Settembre 2021 | di Redazione Scientifica

Cass. civ.,

Avvocato e sua responsabilità

La Cassazione ha stabilito che è nullo, se non redatto in forma scritta, il patto fra avvocato e cliente con il quale si stabilisce il compenso professionale (art. 2233, c. 3, c.c.).

Leggi dopo
News News

LGBT vittima di stalking: le offese basate sull’orientamento sessuale giustificano il risarcimento del danno morale ed esistenziale

17 Settembre 2021 | di Redazione Scientifica

Cass. pen., Sez. V, 25 maggio 2021 (dep. 4 agosto 2021), n. 30545

Danno esistenziale

Rigettando il ricorso avverso la condanna per stalking commesso ai danni di una persona in ragione del suo orientamento sessuale, la Cassazione ha sottolineato come il pregiudizio sofferto rilevi sotto il peculiare aspetto del “genere” della persona offesa e giustifichi quindi il riconoscimento del danno morale ed esistenziale patito.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

L'assenza di convivenza con il de cuius non riduce il quantum risarcitorio del danno da perdita del rapporto parentale

16 Settembre 2021 | di Giovanni Gea

Cass. civ.,

Perdita del rapporto parentale (danno da)

Il danno iure proprio da perdita del rapporto parentale, da quantificarsi necessariamente in via equitativa e con l'esplicita indicazione dei criteri tabellari di base adottati e delle variazioni (in aumento o in diminuzione) applicate in considerazione di tutte le circostanze del caso concreto, così da rendere evidente il percorso logico-giuridico seguito nella sua determinazione..

Leggi dopo

Pagine