Casi e sentenze di merito

Accertamento del comportamento colposo del pedone e presunzione di colpa in caso di investimento

In caso di investimento di pedone da parte di veicolo a motore, neppure l’accertamento del comportamento colposo del pedone è sufficiente per l’affermazione della sua esclusiva responsabilità, essendo sempre necessario che l’investitore vinca la presunzione di colpa prevista a suo carico dall’art. 2054 c.c. e dimostri non solo che l’anomalo comportamento del pedone non fosse in alcun modo prevedibile, ma anche che egli, in quanto conducente del veicolo, abbia adottato tutte le circostanze necessarie al caso concreto (nel caso di specie, non potendosi ritenere dimostrato l’anomalo comportamento del pedone, né la sua anomala e improvvisa presenza al centro della carreggiata, deve affermarsi la responsabilità esclusiva del conducente, escludendosi qualsiasi concorso di colpa del pedone).

Leggi dopo