Casi e sentenze

L’ospedale e il medico rispondono per aver sbagliato la diagnosi e l’intervento

In ipotesi di intervento chirurgico non correttamente eseguito, quella della Casa di cura (ovvero dell’ente ospedaliero) è ascrivibile al novero della responsabilità contrattuale per inadempimento dell’obbligazione che la stessa Casa di cura assume, direttamente con i pazienti, di prestare la propria organizzazione aziendale per l’esecuzione dell’intervento richiesto. In particolare, si è in presenza di un contratto atipico a prestazioni corrispettive (cosìddetto contratto di spedalità).

Leggi dopo