Focus

Decreto Trasparenza: nuovi obblighi informativi del datore di lavoro nei confronti dei dipendenti

19 Settembre 2022 | Responsabilità del datore di lavoro

Sommario

Premessa: una garanzia di maggior tutela rispetto a quanto previsto dalla Direttiva Europea | | Quali sono le informazioni da fornire | Le possibili interferenze con le norme previste dal GDPR | La questione della trasparenza in una prospettiva europea e le perplessità degli addetti ai lavori | Le conseguenze per la responsabilità datoriale |

 

Il 13 agosto scorso è divenuto operativo il Decreto Legislativo n. 104 del 27 giugno 2022, noto come Decreto Trasparenza, che recepisce la Direttiva UE 2019/1152, con l’obbiettivo di garantire a tutti i lavoratori italiani una conoscenza approfondita delle condizioni che regolano il loro impiego. Per quanto il compito del decreto sia garantire il diritto dei lavoratori alla trasparenza, come lo stesso titolo indica, il timore di osservatori ed esperti è che esso finisca per aumentare gli oneri burocratici a carico delle imprese, generando sovrapposizioni con altre norme che regolano il trattamento dei dati personali (come il GDPR) e causando grande confusione tra i destinatari della tutela che si è introdotta, invece che migliorarne le sorti.

Leggi dopo