Focus

Liquidazione del danno non patrimoniale: le nuove istruzioni della cassazione sull'uso della tabella di Milano

Sommario

Introduzione | La questione affrontata dalla Terza Sezione | In conclusione | Guida all'approfondimento |

 

La Terza Sezione della Cassazione con la sentenza n. 25164 del novembre 2020, pur collocandosi nel solco tracciato dalle precedenti decisioni che hanno sancito l'autonomia del danno morale rispetto al danno biologico, correttamente inteso quale pregiudizio dinamico relazionale (Cass. civ., n. 901/2018; Cass. civ., n. 7513/2018; Cass. civ., n. 28989/2019), si contraddistingue, però, per aver fornito una nuova interpretazione in merito all'uso che deve essere fatto della Tabella di Milano nella liquidazione delle diverse componenti del danno non patrimoniale conseguente alla lesione del bene salute.

Leggi dopo