Focus

Responsabilità della banca negoziatrice e spedizione postale di assegno non trasferibile: le SS.UU. n. 9769/2020

Sommario

I precedenti della giurisprudenza di legittimità | Il revirement di S.U. n. 9769/2020, la natura della responsabilità della banca negoziatrice e l'evento dannoso tipico della fattispecie | La condotta del mittente: concausa dell'errato pagamento o mero antecedente storico? | Giudizio di legittimità e modalità di spedizione dell'assegno non trasferibile | Scelta del mezzo di spedizione dell'assegno e modalità di spedizione postale | La sottrazione dell'assegno: fatto colposo del mittente o inadempimento del gestore del servizio postale? | Il mittente-creditore della prestazione può esser trasformato nel controllore del suo debitore? | In conclusione: una tesi contraddittoria ed un espediente inefficace |

 

Con un recente arresto (n. 9769/2020) le Sezioni Unite hanno sconfessato il consolidato orientamento giurisprudenziale che negava la concorrente responsabilità del mittente di un assegno non trasferibile per averne affidato il recapito alla posta ordinaria, e, quindi, la riduzione del risarcimento del danno da questi subito per l'erroneo pagamento fattone dalla Banca negoziatrice, a seguito del suo trafugamento, ad una persona diversa dal prenditore.

Leggi dopo